Regionali, in campo “Vox Marche”. Banzato: “Noi vigilantes della libertà contro il regime del Covid”

Politica

Elezioni regionali nelle Marche, scende in campo Vox Italia, il movimento ispirato dalle idee del filosofo Diego Fusaro, l’unico che al momento combatte apertamente tanto il centrodestra che il centrosinistra e soprattutto il “regime del Covid” difendendo i principi di libertà, di democrazia e di legalità.

E Vox Italia sarà presente alle prossime elezioni regionali in programma il 20 e 21 settembre. Nelle Marche il candidato governatore sarà una donna,  Sabrina Banzato, che il prossimo 18 agosto, presenterà programma e candidati, nel corso di una conferenza stampa che si terrà ad Ancona, alle ore 11,00 presso il Centro Congressi dell’Accademia di Babele.

“Acquaroli non è l’alternativa a Mangialardi – dichiara Banzato – Mercorelli in bilico tra autonomia grillina, ritorno alle battaglie che i 5Stelle hanno tradito e ammucchiata con Mangialardi. Lo stesso Acquaroli non gode delle simpatie di Salvini. Altro che centro-destra unito. Le Marche come l’Italia. Centro sinistra e centro destra, uguali sono. Una vecchia politica, fallimentare, che da decenni ha ingessato e impoverito la nostra Regione e una finta opposizione senza idee e ricette degne di nota. Sono tutti casta, corresponsabili del “regime Corona virus”, dei suoi interessi occulti e palesi e del suo business sulla pelle dei cittadini, dei lavoratori, delle imprese, delle famiglie e dei disabili”.

“Le Marche meritano di più – ha continuato – una Regione forte, solidale, libera, pulita, sana, capace di rilanciarsi e rilanciare la propria economia e le proprie ricchezze”.
“Siamo scesi in campo – ha concluso Sabrina Banzato – per rappresentare il disagio e la protesta di quei tanti, troppi, cittadini marchigiani, che non si sentono rappresentati dal Palazzo, che non votano, delusi dalle istituzioni e che non credono più al teatrino della politica. Ogni giorno inchioderemo corrotti e incompetenti alle loro responsabilità. Noi, sul territorio siamo e saremo sempre più, i vigilantes della democrazia, della legalità e della libertà”.

Condividi!

Tagged