Scontro social Zangrillo-Lucarelli su Berlusconi. Le reazioni web

Politica

Silvio Berlusconi ha fatto litigare pesantemente il professor Alberto Zangrillo e la giornalista e blogger Selvaggia Lucarelli.

Il medico del San Raffaele ospite a PiazzaPulita di Corrado Formigli su La7, riferendosi allo stato di salute del leader di Forza Italia ha affermato che probabilmente “a marzo o aprile sarebbe morto”. La carica virale rilevata dal tampone di Berlusconi era infatti altissima, ma a detta di Zangrillo molto meno aggressiva di come lo sarebbe stata a marzo quando l’ex premier difficilmente ce l’avrebbe fatta a sopravvivere.

Selvaggia Lucarelli su Twitter ha così commentato le parole del medico: “Zangrì, facciamo che a marzo intanto Berlusconi avrebbe trovato posto in terapia intensiva, un altro 83enne col caz***”.

Dichiarazioni che Zangrillo non ha affatto gradito replicando via social: “Lei è una donna volgare e cattiva. Lo dico a difesa dei medici e degli infermieri che hanno lavorato al mio fianco, senza sosta per salvare l’ultimo degli ultimi. Dio abbia perdono di Lei”.

Insomma uno scontro a distanza molto violento nei toni e che naturalmente non ha mancato di dividere anche il web.

Ecco le reazioni social

blockquote class=”twitter-tweet”>

Professore, non finga di non capire, la sua risposta è inconferente. Nessuno ha attaccato medici e infermieri. E converrà che anche a marzo un paziente come Berlusconi non avrebbe risentito in alcun modo del sovraffolllamento delle terapie intensive.

— Paola (@paolarestaino) September 10, 2020

Condividi!

Tagged