Pensioni di aprile, occhio a recuperi e trattenute. Come controllare

3 minuti di lettura

A partire da venerdì 26 marzo si procederà al pagamento delle pensioni di aprile. Con il cedolino online i pensionati potranno verificare l’importo che per alcune categorie sarà sottoposto per il quarto mese dell’anno ai “recuperi” di INPS.

Quindi sarà importante esaminare bene il cedolino. Dovranno essere infatti adeguatamente tenute d’occhio le addizionali regionali e comunali relative al 2020 articole su 11 prelievi in 11 rate nel corso di questo anno. In più a partire dalla rata di febbraio e per un totale di quattro mesi, INPS sottrae alle pensioni di importo elevato quanto dovuto nel 2020. INPS ha infatti verificato la congruità degli importi trattenuti nel corso del 2020 e in caso di conguaglio negativo le somme vengono recuperate nel 2021 e fino a maggio. Da marzo è stata avviata anche la trattenuta per addizionale comunale in acconto per il 2021 e che proseguirà anche questa fino a novembre.

Per i pensionati che percepiscono un assegno di 18.000 euro su base annuale, con un ricalcolo basato sull’Irpef che dà esito ad un conguaglio negativo di circa 100 euro, il prelievo a rate verrà esteso fino a novembre. Discorso diverso invece per gli assegni che superano i 18mila euro su base annuale e per quelli che hanno un debito Irpef (seppur sotto i 18mila euro annuali) inferiore a 100 euro. In questi casi la trattenuta è scattata lo scorso 1 marzo.

Il pensionato può controllare la situazione accedendo all’area riservata sul sito di INPS dedicata al cedolino pensioni entrando nella propria area con SPID, PIN, CSN o CIE; una volta trovato il cedolino di aprile alla voce “verifica pagamenti” (se non fosse disponibile può sempre essere visualizzato nel proprio fascicolo previdenziale) il pensionato potrà raffrontarlo con quello dei mesi precedenti e vedere le differenze, le somme trattenute e le motivazioni.

INPS e le Poste Italiane hanno comunicato che l’erogazione delle pensioni avverrà a partire dal 26 marzo. Nello specifico per chi ritira i contanti alla sportello, le pensioni per il mese di aprile saranno erogate tra il 26 marzo e il 1 aprile 2021, secondo il seguente calendario:

potranno ritirare la pensione il 26 marzo, i cognomi che iniziano con le lettere dalla A alla B;
il 27 marzo, dalla C alla D;
il 29 marzo, dalla E alla K;
il 30 marzo, dalla L alla O;
il 31 marzo, dalla P alla R;
il 1 aprile, dalla S alla Z.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Fatturazione elettronica, recuperata Iva per 1 mld

Articolo successivo

Vaccino Astrazeneca, un italiano su tre pronto a rifiutarlo

0  0,00