Mancini “Lituania sarà molto chiusa e non ci concederà spazi”

1 minuto di lettura

VILNIUS (LITUANIA) (ITALPRESS) – "Le insidie sono quelle del campo, perchè non siamo abituati a questo terreno di gioco, ma anche una Lituania che sarà molto chiusa e non ci concederà tanti spazi". Così il commissario tecnico della Nazionale, Roberto Mancini, alla vigilia di Lituania-Italia, gara in programma domani e valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2022. Domani potrebbe fare il suo debutto il brasiliano Toloi. "C'è questa possibilità, è stato con noi una settimana e ci siamo conosciuti meglio", spiega il Mancio che poi torna sulla Lituania, reduce dal ko di misura in casa della Svizzera. "E' una squadra molto fisica che difende bene e gioca in casa, la Svizzera ha avuto tante occasioni ma ha vinto soltanto 1-0 e questo conferma che le partite sono tutte difficili soprattutto questa che è la terza". Per quanto riguarda l'attacco, con le condizioni di Belotti, Insigne e Immobile da valutare, sembra destinato ad una maglia da titolare Federico Chiesa. "Vediamo, è uno di quelli che potrebbe giocare – ammette Mancini – In questo momento sta bene: incute molta paura negli avversari, che su di lui raddoppiano la marcatura. Per questo l'altra sera ha avuto delle difficoltà, però è molto importante per noi". (ITALPRESS). ari/mc/gm/red 30-Mar-21 17:40

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, in Italia la variante inglese all’86,7%

Articolo successivo

Cooperazione internazionale e lotta agli illeciti nell’era post Covid

0  0,00