Primarie Pd a Roma, si annuncia un trionfo di Gualtieri (e dell’astensionismo)

4 minuti di lettura

Roberto Gualtieri vincerebbe con larghissimo margine le primarie del Pd in programma a Roma domenica per la scelta del candidato sindaco della Capitale. Lo riferisce Il Fatto Quotidiano riportando un sondaggio realizzato da BiDiMedia il 16 giugno.

L’ex ministro dell’Economia sarebbe nettamente in testa con il 47%. Al secondo posto, ma con un lontanissimo 28% ci sarebbe Giovanni Caudo, presidente del III municipio di Roma ed ex assessore all’Urbanistica della giunta Marino. Tutti gli altri seguirebbero con percentuali molto basse. Imma Battaglia, storica militante Lgbt sarebbe attestata al 7%, mentre gli altri sarebbero tutti al di sotto. Molto dipenderà dall’affluenza e le previsioni meteo delle ultime ore che annunciano una domenica bollente, con temperature da piena estate, non sembrano certo invogliare le persona a restare a Roma. Alla fine quindi è altamente probabile che a votare saranno prettamente amministratori e militanti.

Gualtieri insomma non avrebbe rivali, come del resto era chiaro sin dall’inizio. Primarie quelle romane che sin da subito sono sembrate finalizzate unicamente ad assegnare alla candidatura dell’ex ministro una legittimazione dal basso, evitando che la sua fosse percepita come una candidatura di vertice, e per favorire un ampio fronte di centrosinistra, visto che fra un centrodestra forte e compatto e un M5S che con Virginia Raggi non sembra deciso a cedere il Campidoglio, la strada per i dem sembra tutta in salita.

Non a caso Gualtieri sta tentando di contendere alla Raggi l’elettorato della sinistra antagonista che l’attuale sindaco ha molto coltivato negli ultimi anni. Ne è prova la partecipazione dell’aspirante candidato sindaco dem ad un dibattito organizzato allo Spin Time Labs, stabile occupato in via di Santa Croce in Gerusalemme dove abitano centinaia di irregolari. Si tratta del palazzo che è stato per altro al centro delle cronache quando l’elemosiniere del Papa, il cardinale Konrad Krajewski, intervenne in prima persona per riattivare l’energia elettrica tagliata a causa della mole di debiti accumulata dagli occupanti. Gualtieri si è difeso sostenendo che “nella Capitale il disagio e la precarietà abitativa riguardano migliaia di persone e bisogna trovare una via di uscita a questo problema. Il piano sgomberi attuale non ha funzionato, si sgombera ma contemporaneamente si deve trovare una soluzione alternativa”.

La scelta di Gualtieri, che in qualche modo è sembrata rivolta a “legittimare” le ragioni degli occupanti e quindi un comportamento illegale, era stata criticata anche all’interno del Pd, ragione per cui l’aspirante sindaco è stato costretto a correggere il tiro, ribadendo che comunque la legalità viene prima di tutto e va rispettata, ma non si può pensare di sgomberare le persone senza offrire loro una sistemazione. Stessa posizione espressa in passato dalla Raggi, che si è mostrata inflessibile contro le occupazioni di destra (vedi il palazzo occupato da CasaPound) mentre è stata piuttosto tollerante con gli occupanti dell’estrema sinistra ai quali ha riconosciuto l’attenuante di agire per scopi umanitari e sociali (diversamente da quelli di destra che a suo dire promuoverebbero tesi fasciste e razziste)

E allora quell’elettorato potrebbe fare la differenza se è vero che Gualtieri è corso ad intercettarlo, criticando per altro la Raggi per non aver saputo offrire delle alternative alle occupazioni abusive. “Il diritto alla proprietà – ha detto ancora Gualtieri – deve poter essere esercitato pienamente ma se in contrasto con il diritto alla casa avviene che gli sgomberi non si possono fare”. Il che letto in controluce sembra tanto un messaggio agli occupanti dello Spin Time Labs a stare tranquilli. E siamo solo alle primarie.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cdx. I veri giochi dietro la Federazione e il Partito unico. Idem a sinistra

Articolo successivo

Calcio: Boniperti.Del Piero”Presidente,nessuno è stato la Juve come lei”

0  0,00