“Me ne vado al mare”, ecco il nuovo videoclip di Ascari

7 minuti di lettura

Si intitola Me ne vado al mare il nuovo singolo di Ascari, al secolo Marta Ascari, cantautrice emiliana già conosciuta con il nome di la Tarma, finalista agli ultimi David di Donatello per la sua interpretazione del brano Invisibile nel film Volevo nascondermi di Giorgio Diritti.

Il videoclip del brano è stato realizzato in collaborazione con Home Movies – Archivio Nazionale del film di famiglia di Bologna, e si compone di un montaggio di immagini private amatoriali su pellicola girate tra gli anni Sessanta e Settanta sulla Riviera romagnola, provenienti dall’archivio bolognese e presenti in formato digitale sulla piattaforma memoryscapes.it.

Le immagini amatoriali degli italiani in vacanza, tra Lambrette e cinquecento, tuffi in bikini e baci rubati sotto all’ombrellone, sono tratte da Memoryscapes – Il cinema privato online, la piattaforma di Home Movies sostenuta da Mic e Regione Emilia Romagna che raccoglie oltre 30mila filmati privati, frutto delle riprese amatoriali su pellicola degli italiani.

Ascari, già conosciuta come la Tarma, finalista agli ultimi David di Donatello per la sua interpretazione del brano Invisibili in Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, uscirà con il suo album di debutto Italien*, da cui è tratto il singolo, a fine 2021: un progetto che unisce pop e musica per immagini neo-minimalista, realizzato grazie al contributo del bando Bologna Unesco City Of Music del Comune di Bologna.

Me ne vado al mare, visibile sul sito memoryscapes.it, è una fuga in macchina in solitaria dall’asfissia del presente: il ritorno all’acqua è l’anelito alla felicità primigenia, e andare al mare non è soltanto un momento di svago ma un vero e proprio moto di rivoluzione interiore e di riappropriazione della propria natura. I temi del recupero della memoria e della nostalgia per la propria natura presenti nella canzone hanno trovato corpo nelle bellissime immagini di Memoryscapes dedicate alle vacanze estive in Riviera degli italiani negli anni ’60-’70. Le immagini di folle felici in spiaggia sono un leitmotiv della nostra memoria, dove ciascuno trova un pezzo di se stesso, un frammento della propria identità. La voce di Marta Ascari insinua in prima persona che il richiamo del mare è addirittura atavico: “perché io me ne vado al mare per ricordare che una volta in acqua sapevamo respirare”. Il tuffo nel passato delle immagini ci immerge allora nella dimensione acquatica da cui tutti proveniamo.

“Quando Marta Ascari ci ha fatto ascoltare Me ne vado al mare abbiamo pensato che la canzone potesse dialogare in modo originale con le immagini di Home Movies e fosse perfetta per una produzione speciale di Memoryscapes – dice Paolo Simoni, Direttore di Home Movies– Con l’Archivio lavoriamo continuamente sul rapporto immagini e musica, questa canzone pop raffinata e coinvolgente ha posto una nuova sfida. Non volevamo banalmente illustrare la musica caricandola di immagini nostalgiche e da vecchia cartolina, ma attraverso un’accurata selezione della piattaforma e un montaggio fintamente didascalico cavalcarne la sottile ironia e il senso di profonda liberazione del testo. Dal nostro punto di vista la scommessa è vinta, grazie al lavoro creativo che ha visto l’essenziale contributo della montatrice Giorgia Villa, che ringrazio anche per l’entusiasmo e la capacità creativa di mettersi in relazione con l’archivio e con Marta”.

“Poter costruire il videoclip di Me ne vado al mare con le immagini di Home Movies è stata un’esperienza bellissima e piena di madeleines – dice la montatrice Giorgia Villa– Guardando le selezioni delle immagini di Home Movies, girate dai diversi cineamatori sulle spiagge dell’Adriatico, ho ritrovato le mie estati al mare passate sulla riviera romagnola durante la mia infanzia, tra ombrelloni, bagni in mare, merende e tappeti elastici. E credo che sia in qualche modo quello che vuole trasmettere Marta Ascari con il suo brano: ritrovare qualcosa del passato, uno stato naturale…Riappropriarsi di alcuni gesti consueti che per qualche motivo abbiamo perso”.

Memoryscapes – Il cinema privato online è la piattaforma di Home Movies – Archivio nazionale del Film di Famiglia, che conserva più di oltre 30.000 filmati che raccontano un’unica storia: la nostra. Recentemente rinnovata e arricchita di contenuti, la piattaforma rende progressivamente accessibile il patrimonio di Home Movies, attraverso la pubblicazione di clip e selezioni d’archivio a base tematica, geografica e cronologica. Nuove clip caricate (per un totale di oltre 2.500), nuove sezioni aggiunte (Paesaggi Urbani e Vite d’Archivio) e piccole produzioni come Me ne vado al mare. Il progetto è sostenuto da MiC e Regione Emilia-Romagna.

Ascari, al secolo Marta Ascari, compositrice e cantante emiliana, scrive colonne sonore per il cinema e i videogame; è stata la voce del film di Giorgio Diritti Volevo Nascondermifinalista ai David di Donatello 2021, precedentemente nota con il nome d’arte La Tarma, ora lancia il suo nuovo progetto, Ascari, che unisce canzone pop e musica per immagini neo-minimalista. Me ne vado al mare è il primo singolo tratto dall’album di debutto Italien*, uscita prevista per la fine del 2021, realizzato grazie al contributo del bando Bologna Unesco City Of Music del Comune di Bologna.

Giorgia Villa, nata a Lugo di Romagna, è montatrice di film documentari e di finzione e di videoclip, che si è formata agli Ateliers Varan di Parigi. Coltiva da anni una grande passione per le immagini dei film di famiglia (super8 e formati ridotti). Attualmente vive e lavora tra l’Italia e la Francia.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il Belgio batte il Portogallo, affronterà l’Italia ai quarti

Articolo successivo

Gentiloni “Unità fuori dal comune per il Recovery Plan”

0  0,00