Covid, screening di massa a partecipanti regata Palermo-Montecarlo

2 minuti di lettura

PALERMO (ITALPRESS) – Palermo riassapora i grandi appuntamenti sportivi internazionali e lo fa nel pieno rispetto delle procedure anti-Covid, a cominciare domani con la partenza, dalle acque di Mondello, della prestigiosa regata Palermo-Montecarlo, organizzata dal Circolo della Vela insieme allo Yacht Club di Monaco e allo Yacht Club Costa Smeralda. Ed e' nell'ottica della sicurezza che la struttura commissariale provinciale per la gestione dell'emergenza coronavirus, guidata da Renato Costa, ha predisposto tamponi antigenici a tutti i partecipanti alla regata. Nel pomeriggio di oggi, a partire dalle ore 16 e fino a ora di cena, alcuni medici in servizio presso la struttura commissariale si sono recati a Marina di Villa Igiea, all'Acquasanta, per sottoporre al test rapido gli oltre 400 soggetti tra membri degli equipaggi e staff. La macchina organizzativa messa in atto per questo appuntamento prevede il tampone rapido e in caso di positivita' sara' effettuato il molecolare. Risultare negativi al test rapido della vigilia consiste per i partecipanti alla regata la conditio sine qua non per prendere parte all'evento, mentre gli eventuali positivi saranno posti in isolamento in citta' e non potranno salpare domani in attesa del responso del PCR. All'ITALPRESS il commissario straordinario Renato Costa ha voluto sottolineare l'importanza di questa iniziativa: "Noi dobbiamo tornare alla normalita' con qualche attenzione in piu' rispetto a prima e questo e' un esempio di come bisogna essere attenti. Si possono rifare tutte quelle iniziative che c'erano prima del Covid, solo pero' prestando attenzione ad alcuni aspetti – ha spiegato Costa -. Fare i tamponi ai partecipanti a una regata velica e' uno di questi". (ITALPRESS). bil/vbo/r 20-Ago-21 19:05

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Storer vince la 7a tappa della Vuelta, Roglic difende la maglia rossa

Articolo successivo

Commissario Covid Palermo “medico no vax come prete non credente”

0  0,00