Migranti, 12 Paesi Ue chiedono muro, Commissione “Non con nostri fondi”

1 minuto di lettura

BRUXELLES (ITALPRESS) – I governi di 12 Paesi Ue scrivono alla Commissione per chiedere esplicitamente nuove misure sull'immigrazione, a partire dalla costruzione di un "Vallo", un "muro" nei confini sudorientali dell'Europa. La lettera è firmata da Austria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Polonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia e Slovacchia, paesi secondo i quali bisogna evitare "le gravi conseguenze di sistemi migratori e di asilo sovraccarichi e capacità di accoglienza esaurite, che alla fine influiscono negativamente sulla fiducia nella capacità di agire con decisione quando necessario". Netta la risposta della commissaria agli Affari interni, Ylva Johansson, al termine del Consiglio Affari interni che si è svolto a Lussemburgo: "Bisogna rafforzare la protezione dei nostri confini esterni, alcuni Stati membri hanno costruito recinzioni e strutture di protezione, ne hanno il diritto, ma se si chiede se occorre utilizzare i fondi europei per fare questo, devo dire no". "Se ben 12 Paesi Europei (Austria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Polonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia e Slovacchia) con governi di ogni colore chiedono di bloccare l'immigrazione clandestina, con ogni mezzo necessario, così sia. L'Italia che dice?", commenta il leader della Lega Matteo Salvini. (ITALPRESS). sat/red 08-Ott-21 20:27

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ocse, accordo sulla tassa minima al 15% per le multinazionali

Articolo successivo

Mager al 2° turno a Indian Wells, Musetti e Marcora out

0  0,00