Basket: Chicago suona la nona, Milwaukee batte Brooklyn, Lakers ok

3 minuti di lettura

Vincono anche Philadelphia, Cleveland e Dallas, 13 punti per Gallinari nella sconfitta di Atlanta NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Chicago non si ferma, Brooklyn deve fare i conti con l'orgoglio dei campioni e Cleveland continua a sorprendere. A Ovest cade Utah mentre Dallas e Lakers allungano le rispettive strisce. La notte italiana vede i Bulls sempre più al comando della Eastern Conference grazie al nono successo di fila: era dalla stagione 2010-11 che Chicago non inanellava così tante vittorie consecutive. Merito di LaVine (27 punti) e White (21 punti), decisivi nel 130-122 su Washington. Gli uomini di coach Donovan allungano su Brooklyn, battuta 121-109 da Milwaukee: i Bucks ritrovano Giannis Antetokounmpo e il greco risponde presente con 31 punti, 9 rimbalzi e 7 assist, 20 punti – di cui 15 nel terzo quarto – per Khris Middleton, 25 per Bobby Portis. Quinto ko interno nelle ultime cinque gare per i Nets, a cui non bastano le prove di Durant (29 punti, 9 rimbalzi e 7 assist) e Harden (16+9+7). Fra le squadre più in forma a Est c'è sicuramente Philadelphia, in serie positiva da sei partite, l'ultima conquistata a spese di San Antonio (119-100) col solito Embiid nelle vesti di trascinatore (31 punti e 12 rimbalzi). Bene anche Cleveland, dove l'ultimo arrivato Rajon Rondo sembra essersi subito ambientato: 11 punti al suo esordio con i Cavs nel 114-101 su Portland. Il migliore è Garland con 26 punti, 18 per Mobley: è la 22esima vittoria stagionale per Cleveland, tanto quante nell'intera passata regular season. Nella Western Conference, dopo 10 successi esterni consecutivi, Utah sbatte contro Toronto (122-108) e la prima tripla in carriera di Fred VanVleet (37 punti di cui 24 nel terzo quarto, 10 rimbalzi e 10 assist), con i Raptors capaci di risalire da -17. Il derby texano fra Dallas e Houston va ai Mavericks (130-106), al quinto successo consecutivo e dove, assenti Doncic e Porzingis, sale in cattedra Tim Hardaway jr (19 punti e 7 assist). Quarta vittoria nelle ultime quattro – prima volta in stagione – per i Lakers, che affondano Atlanta 134-118 con 32 punti (23 nel solo secondo tempo) di LeBron James e 29 di Malis Monk. Negli Hawks – al quinto ko nelle ultime sette uscite – 25 punti e 14 assist di Young, buona la prova anche di Danilo Gallinari che chiude con 13 punti (4/6 dal campo con 3/5 da tre e 2/2 ai liberi), 5 rimbalzi e due assist in 18 minuti. Il solito Jokic si prende sulle spalle Denver (33 punti e 10 rimbalzi nel 121-111 su Sacramento), terza vittoria di fila per Minnesota (135-105 su OKC) con 27 punti e 12 assist di Russell. (ITALPRESS). glb/red 08-Gen-22 09:24

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Scuola, Bianchi “Ricorso massiccio alla dad sarebbe un errore”

Articolo successivo

Tennis: Legali Djokovic “Esentato perchè positivo al Covid il 16/12”

0  0,00