Calcio: Bologna protesta “Giocare a Cagliari scelta vessatoria”

1 minuto di lettura

Il club: "In campo martedì senza aver fatto allenamenti per una settimana" BOLOGNA (ITALPRESS) – Il Bologna "preso atto dell'incomprensibile decisione della Lega Serie A di rinviare la partita Cagliari-Bologna a martedì 11 gennaio", intende esprimere "la sua totale e ferma avversione a una scelta immotivata, penalizzante e vessatoria". "Tutti gli appartenenti al gruppo squadra – si legge in una nota – sono in isolamento domiciliare da mercoledì e vi resteranno fino a stasera per una disposizione dell'AUSL di Bologna, la cui legittimità è stata confermata anche dal TAR dell'Emilia Romagna. I giocatori che non risulteranno positivi al Covid-19 dovranno quindi partire per Cagliari nella giornata di domani e giocare una partita di campionato martedì senza aver di fatto potuto svolgere allenamenti per una settimana, con tutti i rischi che ne conseguono anche per l'incolumità degli atleti". Il club felsineo continua così: "Siamo allibiti di fronte a un provvedimento preso senza reali necessità di urgenza (né il Bologna né il Cagliari disputano le coppe europee e quindi non mancano le date disponibili in calendario), che dimostra sprezzo per i più elementari principi di equità competitiva e di tutela dell'integrità fisica dei calciatori". (ITALPRESS). fsc/com 09-Gen-22 11:45

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tennis: Nadal vince a Melbourne, battuto Cressy in finale

Articolo successivo

Malagò “Bene la Lega A sugli stadi, ora un nuovo protocollo”

0  0,00