Tennis: Wta. Barty consolida il primato, Giorgi resta prima azzurra

2 minuti di lettura

L'australiana aumenta il vantaggio su Sabalenka, la marchigiana stabile al n.33 ROMA (ITALPRESS) – Due piccole variazioni nella top ten del ranking mondiale pubblicato stamane dalla Wta. In testa c'è sempre Ashleigh Barty, al comando per la 103esima settimana consecutiva (la centodecima complessiva): la 25enne australiana di Ipswich, rientrata nel tour dopo una pausa di oltre quattro mesi, consolida il primato grazie al successo nel Wta 500 di Sydney, portando a 1.700 punti il vantaggio sulla più immediata inseguitrice, la bielorussa Aryna Sabalenka, con la trionfatrice delle Wta Finals di Guadalajara, la spagnola Garbine Muguruza, sul gradino più basso del podio mondiale (staccata di 2.366 punti dalla tennista "aussie" e di 650 punti dalla bielorussa). Al quarto posto sale la ceca Barbora Krejcikova, che scavalca la connazionale Karolina Pliskova, quinta, mentre la greca Maria Sakkari è stabile in sesta posizione. Al settimo posto c'è la finalista di Guadalajara, l'estone Anett Kontaveit, mentre in ottava posizione risale la polacca Iga Swiatek che scavalca l'altra spagnola in top ten, Paula Badosa, semifinalista alla Finals sul cemento messicano, nona. Stabile al decimo posto la tunisina Ons Jabeur. Poche variazioni in chiave tricolore nel ranking. Continua a mantenere la leadership azzurra Camila Giorgi, stabile sulla poltrona numero 33, mentre alle sue spalle recupera una posizione Jasmine Paolini, ora 52esima. Un passo indietro invece per Martina Trevisan, numero 113, e due per Sara Errani, 123, mentre è in progresso di tre posti Lucia Bronzetti, che si porta alla casella 145. Risale di un gradino Elisabetta Cocciaretto, ora 155esima. (ITALPRESS). mc/com 10-Gen-22 13:34

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Goodyear, pneumatico con 70% di materiali ridotto impatto ambientale

Articolo successivo

Arriva l’assegno unico per i figli a carico

0  0,00