Scherma: Fichera “Vivere Mondiali 2023 a Milano come un viaggio”

1 minuto di lettura

"Organizzare un mondiale assoluto vuol dire portare in Italia oltre 1.500 atleti, 3.000 tra tecnici e staff di oltre 150 paesi" MILANO (ITALPRESS) – "Organizzare un mondiale assoluto vuol dire portare in Italia oltre 1.500 atleti, 3.000 tra tecnici e staff, oltre 150 paesi, sarà un Mondiale che rappresenterà una cartina di tornasole importante per la scherma italiana, credo che in Italia e a Milano possiamo vivere alla grande un momento di gioia che non deve essere solo un Mondiale, ma un vero viaggio, che partirà a marzo 2022 per arrivare a luglio 2023 con una serie di eventi sul territorio per un unico brand che è quello di Milano 2023". Lo ha dichiarato Marco Fichera, presidente del comitato organizzatore dei Mondiali di scherma di Milano 2023, presentato presso l'Allianz Cloud del capoluogo milanese. "Noi atleti abbiamo un punto di vista differente rispetto a quello di un dirigente, perché certe cose le abbiamo vissute, e l'atleta sa anche quali sono i capricci degli atleti, e di conseguenza sappiamo dove andare a parare per migliorare l'organizzazione di un evento. L'essere atleta è un valore aggiunto". (ITALPRESS). bf/gm/red 11-Gen-22 12:54

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Scherma, Fichera “Mondiali 2023 a Milano saranno l’ottava meraviglia”

Articolo successivo

Al San Raffaele di Roma arriva Alex, il robot che potenzia il braccio

0  0,00