Basket: Protocollo Covid, Gandini “Uniformità era tema da risolvere”

2 minuti di lettura

Il presidente della Lega Serie A: "Infinitesimale la percentuale di non vaccinati" ROMA (ITALPRESS) – "Il provvedimento è finalizzato ad avere linee guida per avere uniformità. Sicuramente questo ha un riflesso sui regolamenti sportivi, ma non è così semplice dire che oltre una soglia di positivi ci sarà un rinvio automatico delle partite, dovranno stabilirlo le singole leghe e federazioni". Così il presidente della Lega Basket Serie A, Umberto Gandini, in merito al nuovo protocollo anti-Covid per lo sport. "La cosa più importante è che avremo un'applicazione uniforme dei protocolli, questo era il tema da risolvere – ha aggiunto Gandini a 'Radio Sportiva' – Lo scopo primario era evitare provvedimenti diversi su casi uguali e dovremmo essere riusciti a ottenerlo". In merito alla campagna vaccinale, il numero uno della Lega ha sottolineato che "più volte in passato le leghe hanno dato disponibilità al ministro Speranza per promuovere la campagna vaccinale, ci hanno ringraziato e poi hanno fatto scelte diverse. La disponibilità ce l'abbiamo sempre, se il ministero dovesse chiedere come basket siamo disponibili". "Nella Lega A la percentuale di non vaccinati è infinitesimale e nelle varie ondate da settembre a oggi quasi tutti si sono immunizzati per un certo numero di mese. Le squadre stanno tutte spingendo per la terza dose, Brindisi e Milano sono tutte vaccinate col booster ad esempio". In merito al calendario, Gandini ha infine osservato che "questo weekend recupereremo le partite del 2 gennaio e termineremo il girone di andata, augurandoci che, grazie alle norme, all'incremento della campagna vaccinale e agli atleti guariti, ci siano i numeri per giocare il campionato con regolarità fino in fondo". (ITALPRESS). mc/com 13-Gen-22 13:13

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Del Piero “Chiesa? Manca a tutti, spero torni presto”

Articolo successivo

Calcio: Donne. Juventus, Sara Gama rinnova, bianconera fino al 2024

0  0,00