Report Fifa, Italia 2^ per spese calciomercato 2021 dopo Inghilterra

3 minuti di lettura

Lo scorso anno sono stati investiti nei trasferimenti circa 582 milioni di euro ZURIGO (SVIZZERA) (ITALPRESS) – Nel 2021 l'Italia ha speso 667,7 milioni di dollari nel calciomercato, circa 582 milioni di euro, seconda solo all'Inghilterra che ne ha investiti 1.386,2 (1,2 miliardi di euro). È quanto emerge dall'edizione 2021 del "Global Transfer Report", uno studio condotto dalla Fifa che analizza i trasferimenti di giocatori professionisti e amatoriali maschili e femminili. Nel 2021, sono stati registrati non meno di 54.739 trasferimenti internazionali: 19.372 interessano giocatori professionisti (maschili e femminili), mentre gli altri 35.367 riguardano giocatori dilettanti. Sono stati completati 18.068 trasferimenti internazionali nel calcio maschile professionistico, che indicano un aumento del 5,1% rispetto al 2020 e segnalano un ritorno ai livelli del 2019 nonostante l'attuale pandemia da Covid-19. Questi 18.068 trasferimenti hanno coinvolto 4.544 club di 185 diverse federazioni (un nuovo record rispetto ai 4.162 club del 2020), con 15.617 giocatori di 179 nazionalità diverse. Il valore dei trasferimenti è diminuito per il secondo anno consecutivo nel 2021 a 4,86 miliardi di dollari, un calo del 13,6% rispetto al 2020 e del 33,8% rispetto al massimo storico del 2019. Il trasferimento più costoso è stato quello di Romelu Lukaku dall'Inter al Chelsea ma nella top 10 – che rappresenta il 15% della spesa complessiva – rientrano anche Hakimi dall'Inter al Psg (terzo), Abraham dal Chelsea alla Roma (quinto) e Diallo dall'Atalanta al Manchester United (ottavo). L'Italia è sesta per operazioni in entrata (406) e settima per quelle in uscita (457), che hanno fruttato 540,4 milioni di dollari (471,7 milioni di euro): si è incassato di più solo in Inghilterra (548,8 milioni di dollari) e Francia (543,3). In generale il club che ha speso di più in Europa è stato il Manchester United, fra i primi 20 Roma (4^), Milan (10^) e Juventus (12^). Il calcio femminile ha continuato a prosperare nel 2021, con il numero di club coinvolti in trasferimenti internazionali in aumento da 347 nel 2020 a 414 lo scorso anno, un incremento del 19,3%. Questo è un indicatore dei notevoli progressi compiuti, con un numero annuo sempre più alto di giocatrici che passano al calcio professionistico. Nel 2021, sono stati registrati circa 1.304 trasferimenti internazionali, un aumento del 26,2% rispetto all'anno precedente, segnato anch'esso da un aumento del 23,3%. A differenza del calcio maschile, la spesa di commissioni di trasferimento nel calcio femminile professionistico è aumentata del 72,8%, passando da 1,2 milioni di dollari nel 2020 a 2,1 milioni di dollari nel 2021. (ITALPRESS). glb/red 14-Gen-22 10:25

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tennis: Australian Open, Bronzetti e Trevisan nel main draw

Articolo successivo

Centrodestra sempre più nel caos: dopo Viterbo “scoppia la bomba” in Sicilia

0  0,00