“BASIL 75”: il twist sul classico drink French75

1 minuto di lettura
Miro Caruso, crediti fotografici
Miro Caruso, crediti fotografici
Miro Caruso crediti fotografici
Miro Caruso crediti fotografici
INGREDIENTI: 

6 cl Roku Gin3 cl succo di limone2 cl sciroppo di bergamotto6 foglie di basilicoAlbumeTop Franciacorta BrutBicchiere: Tumbler altoGarnish: foglia di basilico e una rondella di lime essiccata

PREPARAZIONE:Versare il Roku Gin in uno shaker con il succo di limone, lo sciroppo di bergamotto e le foglie di basilico. Pestare il basilico con un mudler, versare l’albume e shakerare il tutto vigorosamente. Filtrare il drink con un colino, per eliminare tutti i residui del basilico e versare nel bicchiere tumbler alto. Completare con del Franciacorta Brut a colmare e decorare con basilico e una rondella di lime essiccata.

IL DRINK:

Un twist, una rivisitazione d’autore in chiave giapponese per il classico French 75, realizzato da Riccardo Martellucci, bartender di QVINTO a Roma, un drink pensato per la fascia di aperitivo, ma anche per un food pairing delicato e fresco. L’aroma dolce e floreale del Roku Gin si sposa in maniera perfetta con la freschezza del bergamotto e del basilico, creando un cocktail fresco e molto piacevole al palato, con la bollicina del Franciacorta a donare una nota di brio ed effervescenza. Il drink ha il fulcro di sapore e gusto nel giapponese Roku Gin, distribuito in Italia da Stock Spirits e di recente protagonista della campagna Alive with the seasons of Japan. Gin premium, prodotto con 6 botanicals giapponesi, raccolte nell’esatto momento dello “Shun”, ossia il momento di massima fioritura. In primavera vengono raccolti i fiori e le foglie di Sakura. In estate viene raccolto il tè Sencha e il tè Gyokuro, in autunno il pepe Sansho e in inverno lo Yuzu. Il meglio di ogni stagione, raccolto, infuso e distillato. Il cocktail nasce da QVINTO, nel bel parco di Tor di Quinto, zona Roma Nord: un ristorante al piano terra, con griglia e una pizzeria, un ampio dehors con il fornito bar e una terrazza per aperitivi ed eventi in una location informale, ma elegante, in poco tempo diventato uno dei must della zona.
Miro Caruso crediti fotografici

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Al via il bando per Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale

Articolo successivo

Calcio: Ecuador vicino a Qatar2022, in gol Lautaro e Sanchez ==

0  0,00