/

Green pass verso l’abolizione? Attenzione alla parole e alle chiacchiere

1 minuto di lettura

Il futuro della certificazione verde al centro del dibattito politico e scientifico: davvero verrà cancellarlo dopo il 31 marzo?

La politica fa il suo gioco, un po’ li conosco e conosco il potere, quando ce l’hai non lo molli subito e facilmente. Sarà battaglia. Questo vuol dire che ogni pezzo che leggerete vi farà credere (e questa è la propaganda politica passata dai media) che ci sia dibattito e chi battaglia per voi.

Ma bisogna stare attenti alle parole, perché le parole hanno un peso e un significato specifico. Scrivono e riportano la maggiori testate giornalistiche: il Green pass verrà abolito? Il 31 marzo potrebbe essere la data, per questo anche Garavaglia e i leghisti starebbero combattendo.

  1. Si parla di green pass e non di super green pass. Il sospetto  che la misura riguardi gli ambiti del turismo e della ristorazione/bar, ossia tutto l’indotto commerciale al pubblico destinato allo svago. Potrebbe essere che il 31 marzo ci offrano come se fosse oro la sospensione del green pass all’aperto sui tavolini, l’entrata delle palestre anche con tampone, che il tampone torni possibile appunto all’interno dei locali. E’ davvero una concessione?
  2. Sono ipotesi e dibatitti aperti, Nessuna certezza. Il governo e quelli che contano al suo interno sul tema (cts+Speranza +draghi) non pervenuti
  3. Coloro che hanno l’obbligo vaccinale over 50 rientreranno nella fine delle restrizioni? Anche per loro varrà? Difficile qui dare un giudizio sicuro. Sicuro è che solo che il sottosegretario alla Salute, e quindi non pizza e fichi, ha detto che fino al 15 giugno resterà e che forse ipotizzano per loro sul lavoro anche prolungamento. Una dichiarazione che va di pari passo con quella di un altro consulente “d’oro”, Ricciardi. Potrebbe essere che abbiano trovato, dopo due anni di pandemia e in discesa, chi percuotere e secondo loro per evitare ospedalizzazioni e quali categorie tenere sotto controllo e che questo consista in una scelta precisa.
  4. Sono giorni che si parla di allentamenti. Però la verità è che non è cambiato nulla. Tutti i decreti sono in vigore senza modifiche e  il Parlamento ha proceduto ad approvarli. Questa è la politica come agisce, non come chiacchiera
  5. E’ scomparsa l’immunità di gregge dai radar, la vera unica strada per la libertà. Neanche ne parlano. Eppure tra guariti e vaccinati in Italia ci dovremmo stare.

E ora resta la realtà quindi. Da ieri migliaia e migliaia di persone che non si sono sottoposte a un trattamento sanitario sono state deprivate del lavoro e quindi della propria sussistenza.

“Sembrava che ci fossero state anche manifestazioni per ringraziare il Grande Fratello di aver portato la razione di cioccolato a venti grammi a settimana.
E solo ieri – rifletté – era stato annunciato che la razione veniva RIDOTTA a venti grammi a settimana.
Era possibile che potessero mandar giù questo, dopo solo ventiquattro ore?
Sì, l’avevano fatto.”

(Orwell, 1984)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pechino 2022, Razzoli “Speravo di chiudere con una medaglia”

Articolo successivo

Fisco, controlli anche sui bonifici

0  0,00