Destra, sinistra, liberali, radical, trumpiani e bideniani: siamo al cortocircuito

1 minuto di lettura

Alla fine è arrivata l’apocalisse culturale e sociale oltre che politica che in qualche modo sognavamo da un po’. In realtà è tornata proprio la realtà con la sua essenzialità.

Ecco i cortocircuiti che si leggono:

– La sinistra piddina e non solo che plaude i poteri forti americani (sic) da tempo e invita gli Usa a reagire subito

– La nerissima destra che preferirebbe il comunistissimo Putin

– I liberali e i libertari che da qui a due anni appoggiano uno stato etico sanitario

– Biden e i democraticissimi pacifisti che ci portano alla guerra (con loro doveva essere pace, oggi direi eterna. Amen)

– I detrattori di Trump che ora stanno sognando un presidente Usa dialogante con Putin e non guerrafondaio

– Il Papa e la Chiesa che si schierarono apertamente pro-Biden e da cui ora ci aspettiamo un “mea culpa, mea maxima culpa” in ginocchio sul marmo (già non danno da mangiare a quanto pare ai poveri senza green pass, almeno un piccolo lifting in corsa andrà fatto sul tema)

– Le sardine che… le sardine chi?

Abbiamo vissuto in un mondo ideologizzato per opportunismo (dividi et impera) e manipolato dai media. Una realtà dopata a dovere che con uno spillo si è sgonfiata. Finalmente hanno tolto il velo. Ora giudicate voi.

Il re è nudo

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Caso Open, il voto pro Renzi che imbarazza Letta

Articolo successivo

Intesa Sanpaolo, convenzione con Finetica Onlus per prevenire usura

0  0,00