Calcio: Fiorentina, Italiano “Attaccanti devono finalizzare di più”

1 minuto di lettura

"Contro la Juve nulla di negativo tranne il risultato" FIRENZE (ITALPRESS) – "Nico Gonzalez non ha giocato contro la Juventus perche' veniva da tre giorni con la febbre e senza allenamenti. Si è allenato solamente oggi e ha fatto un solo allenamento e mezzo negli ultimi otto giorni. Piatek? Ci sono momenti dove fai fatica a ricevere palloni puliti e altri momenti in cui ti fai trovare pronto. Mi ha colpito la sua professionalita', la voglia che ha di far bene in questo sistema di gioco ma i nostri attaccanti devono finalizzare e fare gol. Abbiamo tirato 40 volte nelle ultime due partite e fatto un solo gol". È quello che chiede il tecnico viola Vincenzo Italiano alla vigilia della gara del "Franchi" fra Fiorentina e Verona. "Una partita come quella disputata contro la Juventus deve lasciare tantissimo – continua tornando sulla sfida di Coppa Italia persa nel recupero contro i bianconeri per colpa di uno sfortunato autogol – perche' abbiamo fatto una partita straordinaria. Ho detto oggi ai ragazzi che una squadra di calcio che affronta tutte le gare con quella attenzione e concentrazione è una squadra di calcio di altissimo livello che non si fa condizionare dal blasone o meno dell'avversario e va in campo per dimostrare tutto il proprio valore e tutto il lavoro che sta facendo. Se una squadra affronta tutte le avversarie con quella determinazione puo' fare grandi cose. "Noi continuiamo a fare alti e bassi, momenti dove sembriamo arrivati ad una maturita' certa e poi alterniamo prestazioni non all'altezza – ha aggiunto Italiano – pero' penso che la prestazione contro la Juve non debba lasciare nulla di negativo tranne il risultato. E' stata una prestazione di alto livello". Out Alvaro Odriozola per un problema al ginocchio. (ITALPRESS). lc/glb/red 05-Mar-22 15:13

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pioli “Napoli grande squadra, ma il Milan è pronto”

Articolo successivo

Ucraina, 14 bambini ammalati di cancro saranno curati a Torino

0  0,00