Giroud decide la sfida a Napoli, Milan in vetta alla classifica

1 minuto di lettura

Rossoneri in testa con +2 sull'Inter che ha una partita in meno. NAPOLI (ITALPRESS) – Dopo due pareggi consecutivi, il Milan batte 1-0 il Napoli al 'Maradona' e sale al primo posto a quota 60, a +2 dall'Inter che ha una partita in meno. La squadra rossonera sfata tre tabù: è il secondo successo di fila in casa degli azzurri in Serie A come non accadeva dal 1981 e il primo in carriera di Pioli contro Spalletti, tutto grazie alla prima rete lontano da San Siro di Giroud. Chi non sfata un tabù è Osimhen mai andato a segno contro una big del nord. L'attaccante nigeriano è protagonista di uno dei due episodi da moviola in avvio di gioco. Dopo 5' il Milan reclama un rigore per un contatto tra Bennacer e Koulibaly, poco dopo è il Napoli a protestare per un contrasto tra Kalulu e Osimhen sul fronte opposto. Orsato fa giocare, ammonisce Pioli e il var non interviene. I ritmi sono alti, nei primi 40' l'arbitro fischia solo quattro falli totali ma estrae due volte il giallo: prima a Koulibaly, poi a Rrahmani. La sfida tra le due squadre che contano più gol da fuori area in questa Serie A si accende proprio con una conclusione dalla distanza alla mezz'ora: Leao si libera in zona centrale e conclude, ma Ospina si allunga e blocca. Al 48' il Milan passa in vantaggio: sul tiro cross di Calabria, c'è la zampata vincente di Giroud. La risposta del Napoli è affidata a Osimhen che riceve da Di Lorenzo e calcia ma Maignan è attento. Non c'è un attimo di respiro e le squadre si allungano. Al 53' ci prova Bennacer con un mancino a giro che costringe Ospina all'intervento in tuffo. Al 67' Spalletti si gioca i cambi: fuori Politano e Insigne, dentro Ounas (decisivo contro la Lazio) ed Elmas. All'85' Osimhen impegna Maignan sul primo palo dopo una lunga progressione. L'attaccante è nervoso, è coinvolto anche in un accenno di rissa con Theo Hernandez: giallo per entrambi, il terzino salterà l'Empoli per squalifica. L'ultima chance è di Saelemaekers: Ospina nega il gol del 2-0, ma non basta per la rimonta. L'unica nota stonata di una serata perfetta per i rossoneri che ritrovano anche Ibrahimovic in campo nel recupero. (ITALPRESS). spf/gm/red 06-Mar-22 22:52

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ucraina, Di Maio: “C’è spazio solo per la diplomazia”

Articolo successivo

Corpo e aria di Cristian Patanè: uno sguardo sulla pietà

0  0,00