Calcio: Conte “Dispiace per Chelsea, ManUtd? Felice essere al Tottenham”

1 minuto di lettura

"Kane? Fortunato ad averlo, può diventare il migliore al mondo" LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – "Onestamente ho sentito appena quello che è successo. Non è facile, è un peccato: ho allenato il Chelsea per due stagioni, sono stato bene lì, ho vinto due titoli. Dispiace sapere di questa situazione, non è semplice per i giocatori nè per Tuchel, per i tifosi e per l'intero ambiente. Spero in generale che si trovi una soluzione fra Russia e Ucraina e che si arrivi alla pace. E al Chelsea auguro il meglio". Come Guardiola, anche Antonio Conte è solidale col collega Thomas Tuchel e col suo vecchio club, finito nel limbo dopo che il governo di Londra ha deciso di congelare gli asset di Roman Abramovich e altri oligarchi russi. Ma il tecnico salentino ha altro a cui pensare, a partire dalla sfida di sabato col Manchester United. Una sfida che avrebbe potuto vivere a panchine invertite: prima della firma con gli Spurs, Conte era stato accostato proprio ai Red Devils che però hanno preferito andare avanti con Solskjaer salvo poi dargli il benservito. "Quando lo United ha esonerato Solskjaer avevo già firmato col Tottenham e sono felice della mia scelta – precisa Conte – In quel momento ho ritenuto questa situazione ottima per me, quella di lavorare in un club moderno, con uno stadio e un centro sportivo fantastici, col compito di costruire qualcosa di importante, di competitivo per il futuro". "Il mio presente è il Tottenham, mi sto divertendo molto a lavorare qui, con questi giocatori, per cercare di migliorare e alzare il nostro livello. È questo il mio obiettivo". Belle parole per Conte le ha spese Kane, tanto che secondo i media inglesi la conferma del tecnico sarà una delle chiavi per trattenere il giocatore. "Harry è un attaccante di classe mondiale, sono molto fortunato ad averlo, a lavorare con lui, perchè è anche una persona fantastica. È sempre disponibile a lavorare duro e a dare l'esempio agli altri. Ogni giorno mi dimostra la sua voglia di migliorarsi, di diventare sempre più forte. Penso che possa diventare il miglior attaccante del mondo". E tornando alla gara con lo United, Conte non dà troppo peso alla disfatta dei Red Devils nel derby: "Giocare col City non è facile per nessuno. Per me è la miglior squadra al mondo, col miglior allenatore del mondo e giocatori fantastici che lavorano assieme da anni. E lo stesso Pep ha detto che è stata forse la miglior partita del City sotto la sua guida". (ITALPRESS). glb/red 10-Mar-22 17:41

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il nuovo concept per l’Easter Jeep Safari

Articolo successivo

Dal Cdm un disegno di legge per lo sviluppo delle zone montane

0  0,00