Calcio: Blessin “Gasperini un esempio, possiamo metterli in difficoltà”

1 minuto di lettura

"Contro l'Empoli meritavamo di più, a Bergamo per giocarcela", dice il tecnico del Genoa GENOVA (ITALPRESS) – "Dopo la partita di Empoli ero triste perchè la squadra avrebbe meritato di più del pareggio. Io sono una persona che dimostra la proprie sensazioni dopo una gara così. A me piace essere concreto, analizzare la partita con i ragazzi e lavorare sulla gara di domani". Così il tecnico del Genoa, Alexander Blessin, in conferenza stampa in vista della sfida in trasferta contro l'Atalanta. Per i rossoblù, vista la posizione di classifica, ogni partita è fondamentale in chiave salvezza: "Non conosco personalmente Gasperini ma ho visto i successi che ha ottenuto. E' una persona preparata, un allenatore di qualità per me è importante imparare da tecnici come lui. Giovedì abbiamo visto allo stadio a Bergamo la gara col Leverkusen. Nei primi 15 minuti l'Atalanta era in difficoltà perché il Bayer attuava un buon pressing. Poi la formazione nerazzurra ha aumentato il ritmo ed è stata molto efficace. Sarà molto interessante vedere il modo di giocare dell'Atalanta e vedere il modo in cui noi reagiremo. Ci sarà la qualità della rosa in campo, forse cambieranno dei giocatori ma non cambierà nulla per quel che riguarda la qualità degli avversari". Sulla formazione Blessin ha una certezza: Mattia Destro. "Sì lui è sempre incluso nei nostri piani. Vedremo domani". Il Genoa con Blessin ha ottenuto solo pareggi, ma in alcune gare la squadra è riuscita a creare tante occasioni senza riuscire a concretizzarle: "Non credo che ci concederanno tante palle gol rispetto alla gara contro l'Empoli, ma anche noi abbiamo un'idea per metterli in difficoltà e per creare occasioni da gol e cercare di segnare". Infine, sull'assenza di Sturaro: "Ha una grande mentalità. Nel calcio, quando ti manca un giocatore causa infortunio, gli altri giocatori possono dimostrare di essere all'altezza e far bene". (ITALPRESS). mra/ari/red 12-Mar-22 16:23

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Sigep, torna in presenza il Salone del foodservice dolce

Articolo successivo

Ucraina, la manifestazione di Firenze ricorda Sassoli “Stop divisioni”

0  0,00