Calcio: Sarri carica la Lazio per il derby “Massima motivazione”

1 minuto di lettura

"Ho conosciuto Mourinho e ho una buona impressione dell'uomo" ROMA (ITALPRESS) – Non Mourinho contro Sarri, ma Roma contro Lazio. Ci tiene a ribadirlo il tecnico biancoceleste alla vigilia della stracittadina che ferma la città e può cambiare il volto della corsa europea. Il clima derby si è aperto con la battuta di Mourinho in Conference League sulla "Lazio che fuma a casa con Sarri". L'allenatore biancoceleste scherza: "È arrivato tardi: ho smesso di fumare da diversi giorni, poi magari ricomincio ma in questi giorni non sto fumando", dice prima di aggiungere: "Non dobbiamo pensare di essere più importanti delle squadre che alleniamo. Ho conosciuto Mourinho e ho una buona impressione dell'uomo". Ma in campo scenderanno ventidue giocatori: "Ogni partita è una storia a sé, per il derby questo discorso vale in modo triplo. La gara sarà difficile come quella di andata – ha osservato il tecnico in conferenza stampa – È una partita particolare, alla quale il nostro popolo tiene molto, per questo c'è una sensazione diversa ed è bella da giocare. Si affrontano due squadre di buon livello, in stagione abbiamo avuto alti e bassi, ma nessuna delle due domani può contare su un basso dell'avversario. Entreremo in campo col massimo della motivazione", perché "il derby è il derby, una partita a parte, una gara unica, non giochiamo per la classifica ma per vincere il derby". Sulla formazione Sarri precisa che deve "decidere se sparare tutto subito oppure tenere qualcosa per il secondo tempo – ha aggiunto – La mia squadra sta lanciando segnali di maturità, ora serve continuità. Acerbi? Faccio fatica a capire la polemica dei tifosi. Sembra ci sia stato un gesto del calciatore dopo un gol, ma un gesto non può incrinare la considerazione verso un ragazzo che ha dato tutto per anni. Spero che i tifosi riescano a capire quanto si sta impegnando e possano aiutarlo". Pochi dubbi per Sarri che deve fare a meno di Radu (ancora alle prese con la fascite plantare) e dello squalificato Zaccagni. A destra ballottaggio a tre con Lazzari favorito su Patric e Hysaj. Cataldi è recuperato, ma dal 1' giocherà Lucas Leiva. In attaco spazio a Felipe Anderson e l'ex Pedro ai lati di Immobile. (ITALPRESS). spf/glb/red 19-Mar-22 19:47

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Dumfries replica a Torreira, pari fra Inter e Fiorentina

Articolo successivo

Dumfries replica a Torreira, pari 1-1 fra Inter e Fiorentina

0  0,00