Calcio: Serie A. Giampaolo “Squadra mi è piaciuta, ma cammino è lungo”

1 minuto di lettura

Il tecnico della Sampdoria: "Era uno scontro diretto e i punti valevano doppio" VENEZIA (ITALPRESS) – "Questo era uno scontro diretto e i punti valevano doppio. A maggior ragione dovevamo essere forti e convinti di giocare questa partita: il cammino è ancora lungo ma la squadra mi è piaciuta al di là del risultato, Mi è piaciuto l'atteggiamento, la lucidità, la determinazione". Lo dice il tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo che commenta ai microfoni di Sky il successo dei blucerchiati in casa del Venezia. "Avevamo preparato la gara in settimana – spiega l'allenatore – ma sono state le sedute pre-gara orientate per cercare una ferocia lucida senza mai perdere la testa. Poi ci sono alcuni calciatori abituati a partite di livello internazionali, anche se poi devi giocarle con una posta in palio pesante e un clima particolare. La squadra ha giocato da squadra", sottolinea Giampaolo. Che commenta così l'esclusione di Quagliarella dall'undici titolare: "Avevo bisogno all'inizio di 2 giocatori su 3 che avessero anche profondità. Ciccio (Caputo, ndr) e Sabiri hanno quelle caratteristiche. Sensi è bravo a legare il gioco, nella mezzora finale avevo bisogno di Quagliarella in una partita con connotati diversi mi serviva la sua esperienza e qualità. Quando è entrato mi è piaciuto moltissimo. Fabio è una risorsa della Samp, sicuramente non un peso. Da quando sono tornato ha giocato sempre, oggi gli ho spiegato che avevo bisogno di una partita diversa e poi avrei avuto bisogno di lui. Ma non c'è nessun problema con lui che mi ha dato la massima disponibilità. E' un titolare della Samp ed è un giocatore importante per la nostra salvezza, la prossima magari starà fuori qualcun altro, a seconda delle partite cercherò di contestualizzare le caratteristiche di ognuno. Anche Giovinco, che è l'ultimo arrivato, sarà una risorsa". "La pressione c'era e c'è ancora, però ho pensato solo a preparare bene la partita. I calciatori hanno fatto un'ottima settimana, mi sono piaciuti. Quando ti prepari e fai le cose per bene, le preoccupazioni ci sono ma devi avere convinzione che l'insieme, il collettivo, il giocar da squadra possano tirarti fuori da situazioni particolari. Sono stati bravi anche perché li ho minacciati di riportarli tutti a Genova in traghetto", scherza il tecnico blucerchiato. (ITALPRESS). gve/mc/red 20-Mar-22 15:10

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tg Ambiente – 20/3/2022

Articolo successivo

Motori Magazine – 20/3/2022

0  0,00