Sci alpino: Paris e Delago si confermano campioni italiani di discesa

1 minuto di lettura

I due azzurri dominano le rispettive libere sulle nevi tricolori di Bardonecchia ROMA (ITALPRESS) – Dominik Paris è campione italiano di discesa per la seconda volta di fila, dopo il titolo già conquistato lo scorso anno a Santa Caterina Valfurva. Nella carriera del carabiniere della Val d'Ultimo questi sono gli unici due titoli nazionali conquistati in discesa, che si vanno ad aggiugere ai tre vinti in superG, nel 2009, nel 2013 e nel 2017. Paris ha chiuso la gara di Bardonecchia con il tempo di 1'29 netti, precedendo di 93 centesimi l'alpino di Sansicario Matteo Marsaglia, e di un secondo il finanziere di Gais, Christof Innerhofer. Al quarto posto si è piazzato Nicolò Molteni (Esercito), a 1"18 da Paris, mentre quinto è il 19enne delle Fiamme Oro Marco Abbruzzese, staccato di 1"73 dal leader. Completano la top ten: Pietro Zazzi, Benjamin Alliod, Riccardo Tonetti, Mattia Cason e Federico Simoni. Il campionato italiano Giovani è stato assegnato a Marco Abbruzzese, davanti a Gregorio Bernardi e a Max Perathoner. La gara era valida anche per il circuito Gran Prix Italia Senior e Giovani. La classifica senior è stata vinta da Mattia Cason, davanti a Federico Simoni e Andrea Maddii. Gregorio Bernardi è primo nella classifica Giovani, davanti a Max Perathoner e Jacopo Antonioli. Per domani, giovedì, il programma maschile prevede le gare di superG e combinata alpina. Nadia Delago si riconferma invece campionessa italiana nella discesa femminile . La venticinquenne gardenese delle Fiamme Oro, vincitrice per la seconda volta di fila dopo il titolo già conquistato lo scorso anno a Santa Caterina Valfurva, si è imposta col tempo di 1'34"89, davanti alla sorella Nicol Delago (a 1"36 dalla vincitrice) e a Karoline Pichler, terza a 1"54. Fuori dal podio Roberta Melesi, Monica Zanoner, Sara Allemand, Vicky Bernardi, Valentina Cillara Rossi, Sofia Pizzato e Heloise Edifizi. La competizione era valida anche per l'assegnazione del titoli italiano giovani, andato a Vicky Bernardi (seconda lo scorso anno) davanti a Sara Thaler e Nadia Fenini. Stesso ordine d'arrivo anche per la tappa del Gran Premio Italia Giovani (riservato alle atlete nate fra il 2001 e 2005 che non fanno parte di squadre nazionali). (ITALPRESS). mc/com 23-Mar-22 19:38

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ciclismo: Brugge-De Penne. Merlier si impone al fotofinish

Articolo successivo

Agricoltura, Giarrusso “Aiutare la produzione tutelando l’ambiente”

0  0,00