Pattinaggio: Mondiali Figura, Grassl 5^ con record italiano a metà gara

1 minuto di lettura

Bene anche Matteo Rizzo, ottavo dopo il corto MONTPELLIER (FRANCIA) (ITALPRESS) – Due azzurri tra i migliori otto a metà gara e un podio lontano meno di quattro punti con un libero ancora da disputare. E' grandissima Italia quella scesa sul ghiaccio dei Mondiali di Montpellier nella seconda giornata della rassegna iridata in terra francese. Gli exploit tricolori arrivano nell'individuale maschile dove il campione tricolore Daniel Grassl (Fiamme Oro) fa registrare il nuovo primato italiano nel corto chiudendo a quota 97.62 punti, a meno di quattro lunghezze dalla top 3, mentre Matteo Rizzo (Fiamme Azzurre), secondo azzurro in gara, a metà gara viaggia in ottava posizione con 91.67 punti, in piena corsa per uguagliare se non migliorare il settimo posto del 2019, suo miglior risultato in carriera. Grassl, ultimo oggi a scendere in pista, sulle note di Nureyev di Ilan Eshkeri ha portato sul ghiaccio un quadruplo lutz seguito dalla combinazione triplo lutz – triplo toeloop per un programma impreziosito anche da uno splendido triplo axel: 54.67 punti per lui di valutazione tecnica e 42.95 per i components con un totale di 97.62 punti che segna una nuova tappa nel percorso di crescita del meranese classe 2002. Alla quinta partecipazione ad un Mondiale, Matteo Rizzo realizza invece il miglior corto della stagione nel programma pattinato su un medley dei Maneskin. Il 23enne allenato da Franca Bianconi supera quota 90 chiudendo con 91.67 punti per un corto che lo ha visto eseguire quadruplo toeloop, triplo lutz e triplo toeloop in combinazione oltre al triplo axel. Grande attesa dunque per il libero di domani con l'Italia più che mai nelle posizioni di vertice. (ITALPRESS). glb/com 24-Mar-22 17:18

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Fiere, fatturato in calo del 59% nel 2021

Articolo successivo

La Bce rivede al ribasso le stime di crescita

0  0,00