Calcio: Juventus. John Elkann “Il 2021 è stato un anno turbolento”

1 minuto di lettura

"Andrea Agnelli lavora per la sostenibilità del calcio e per riportare club ai massimi vertici" TORINO (ITALPRESS) – "Se il 2021 ha rappresentato un anno entusiasmante per molte delle nostre società, altre hanno affrontato sfide rilevanti. Per la Juventus la stagione 2020/2021 è stata turbolenta, dentro e fuori dal campo". Così John Elkann, nella lettera inviata agli azionisti Exor, la holding della famiglia che ha la maggioranza assoluta di Juventus, in merito al 2021. "La pandemia ha colpito la Juventus proprio quando stava avviando il nuovo piano di sviluppo, utilizzando i 300 milioni dell'aumento di capitale deciso alla fine del 2019" prosegue Elkann, sottolineando anche "una difficile prima metà della stagione 2021/2022, con la Juventus che ha chiuso in perdita di 119 milioni. In risposta a tutto questo, la Juventus ha sviluppato un nuovo piano e lanciato un aumento di capitale di 400 milioni, approvato nell'ottobre del 2021". "Queste difficoltà hanno evidenziato la debolezza strutturale del calcio, in Italia e in Europa. Andrea Agnelli, il presidente della Juventus, ha quindi sostenuto le ragioni per una riforma strutturale e della governance del settore, con l'obiettivo di renderlo più equo e sostenibile per tutti coloro che amano questo sport" prosegue Elkann riferendosi alla Superlega. "Come abbiamo imparato, quando mancano i risultati, il cambiamento si rende necessario ed è per questo che abbiamo nominato un nuovo Consiglio di Amministrazione e i nuovi ad, direttore sportivo, allenatore e giocatori. Abbiamo anche garantito alla società tempo e risorse sufficienti per tornare ai massimi vertici, sul campo e fuori: il più grande desiderio di tutti i suoi appassionati tifosi e azionisti", conclude Elkann. (ITALPRESS). jp/ari/red 01-Apr-22 12:53

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Università Cattolica, nasce il progetto “Health Communication Monitor”

Articolo successivo

Covid, in Sicilia calano contagi e ricoveri

0  0,00