Calcio: Cioffi “Dimentichiamo la gara di andata, è un Cagliari diverso”

1 minuto di lettura

"Mi aspetta un'avversaria agguerrita, ma avranno pane per i loro denti", dice il tecnico bianconero UDINE (ITALPRESS) – "Sono molto soddisfatto di queste due settimane. La squadra ha lavorato molto bene sia sotto l'aspetto tecnico-tattico che sotto quello fisico", così il tecnico dell'Udinese, Gabriele Cioffi, alla vigilia del match casalingo contro il Cagliari. Una partita che arriva dopo la sosta del campionato per gli impegni delle Nazionali e di giocatori in giro per il mondo i friulani ne hanno avuto più di uno. "Udogie, anche se non ha giocato, è tornato molto carico e motivato. Samardzic ha fatto una partita di fatica fisica e sacrificio contro l'Italia e, poi, un'ottima partita contro l'Inghilterra trovando anche il gol. E' un ragazzo che ultimamente sto penalizzano un po' ma nel quale credo molto. Per quanto riguarda Molina, penso che l'entusiasmo e l'energia che ti porta la nazionale a livello emotivo siano di gran lunga superiore a quello che ti toglie a livello fisico il viaggio. Per cui, come ho già detto, vorrei allenare venti nazionali", ha dichiarato Cioffi a Udinese Tv. Contro i rossoblù non ci sarà Marì squalificato, ma torna Nuytinck. "Quello che ci diciamo tutti giorni è che noi non abbiamo undici titolari. Siamo un gruppo pieno di risorse e, se manca un elemento, gioca un altro e io non batto ciglio. I titolari che sostituiscono i titolari faranno bene e avranno motivazioni. E' il caso di Bram che farà bene e, come ho sempre detto, è un giocatore importantissimo dentro e fuori dal campo", spiega Cioffi che poi si sofferma sul Cagliari, avversaria alla ricerca di punti salvezza. "E' una squadra che ha ritrovato energia e vitalità fisica abbinate ad un buon equilibrio. Non so se sarà una partita bloccata ma sono certo che verranno a Udine agguerriti e troveranno un'Udinese altrettanto agguerrita: avranno pane per i loro denti". Tra l'altro Mazzarri deve fare i conti con qualche problema di formazione tra Covid e nazionali. "Non cerco alibi per la mia squadra e non li trovo per gli altri. Non siamo i più indicati a parlare di casi Covid, abbiamo già dato noi abbondantemente su questo aspetto. Per quanto riguarda la partita di andata – spiega Cioffi -, è il passato e va dimenticata alla svelta. Ci aspettiamo una squadra vogliosa di far bene e di raccogliere punti". In Sardegna l'Udinese vinse con un netto 4-0, ma Cioffi non pensa alla gara d'andata, del resto lui pretende che da qui alla fine la concentrazione sia sempre ai massimi livelli. "Ci aspettiamo una prestazione importante domani. Dopodomani e ancora avanti ed è troppo lontano. Noi vogliamo essere concentrati al 150%, perché il 110% non basta, sul qui ed ora". (ITALPRESS). ari/com 02-Apr-22 15:22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Spalletti “Atalanta-Napoli, chi abbassa lo sguardo perde”

Articolo successivo

Calcio: Giampaolo “Roma molto forte, Sud e Marassi spingeranno la Samp”

0  0,00