La Lazio torna a vincere, 2-1 al Sassuolo

1 minuto di lettura

Lazzari e Milinkovic-Savic firmano il successo dei biancocelesti all'Olimpico ROMA (ITALPRESS) – La Lazio batte il Sassuolo per 2-1 grazie alle reti di Lazzari e Milinkovic-Savic che rendono inutile il gol di Traorè, riscattando la brutta prova nel derby e continuando così a sognare l'Europa. Subito ritmi alti all'Olimpico: neanche un minuto e Lazzari calcia da posizione defilata chiamando Consigli alla respinta mentre dall'altra parte l'occasione buona capita a Scamacca, che tenta il tocco sotto trovando però l'uscita di Strakosha a sbarrargli la strada. Il gol è nell'aria e arriva al minuto 17 quando ancora Lazzari intercetta e calcia dal limite trovando il palo lungo e il vantaggio laziale. I biancocelesti avrebbero le occasioni per raddoppiare ma Zaccagni non sembra essere in grande giornata e Immobile è troppo impreciso. Anche Felipe Anderson tenta la soluzione personale dal limite, ma stavolta Consigli ci mette i piedi e respinge. Il Sassuolo, dopo lo smarrimento seguito al gol, si risveglia con Kyriakopoulos che calcia di sinistro chiamando Strakosha all'intervento, ma soprattutto con Frattesi che sul cross di Troerè colpisce di testa colpendo il palo mentre sulla respinta il sinistro di Defrel è troppo centrale. La ripresa si apre ancora nel segno della Lazio con la punizione che porta al raddoppio: Luis Alberto imbuca per Milinkovic-Savic, il serbo tocca quel tanto che basta per beffare Consigli facendo esultare l'Olimpico per la seconda volta dopo la lunga attesa per il controllo al Var. Il Sassuolo accusa la rete subìta e la Lazio potrebbe approfittarne ancora, ma agli uomini di Sarri manca solo l'ultimo passaggio per calare il tris che metta in ghiaccio la partita. Nel finale è la rete di Traorè, su assist di Samele, a far correre un brivido sulla schiena dei biancocelesti ma il match si chiude con la vittoria di una Lazio che può così continuare a sognare un piazzamento che vale l'Europa mentre il Sassuolo dice probabilmente addio alle speranze, seppur minime, di rientrare tra le squadre che lottano per un posto nelle competizioni Uefa. (ITALPRESS). spf/glb/red 02-Apr-22 19:59

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, 70.803 nuovi casi e 129 decessi nelle ultime 24 ore

Articolo successivo

Calcio: Dionisi amaro “Troppo leziosi, mai cosi’ contro big”

0  0,00