Salernitana-Torino 0-1, decide Belotti su rigore

1 minuto di lettura

La squadra di Juric torna a vincere in trasferta dopo quasi tre mesi. SALERNO (ITALPRESS) – Il Torino batte la Salernitana 1-0, torna a vincere in trasferta dopo quasi tre mesi e frena ancora le ambizioni di rimonta salvezza dell'ultima classificata. Juric conferma Belotti al centro dell'attacco e al Gallo bastano 15' per rispondere presente. L'azzurro su cross dalla sinistra prende posizione in area su Fazio che lo stende, l'arbitro Piccinini non ha dubbi e concede il rigore. Dagli undici metri Sepe ipnotizza Belotti, ma il direttore di gara fa ripetere per l'ingresso anticipato di Gyomber e al secondo tentativo l'azzurro non sbaglia. La reazione dei padroni di casa però è immediata. Sugli sviluppi di un calcio piazzato di Verdi, Radovanovic prende il tempo a tutti ma di testa non inquadra lo specchio. Nessuna squadra ha una percentuale di lanci lunghi riusciti più alta della Salernitana in questa Serie A (139 su 452 a segno). La strategia della squadra di Nicola è proprio quella di cercare Bonazzoli e Djuric, ma il terzetto difensivo di Juric – orfano dell'infortunato Djidji – fa buona guardia. Al 54' il Toro trova il gol con Singo ma è tutto fermo per fuorigioco. Nicola sfrutta il momento per provare a dare la scossa e cambiare il piano di gioco: fuori Verdi e Bohinen, dentro Ribery e Bohinen. Con la qualità del francese e i tempi di inserimento del norvegese, la Salernitana prende più campo. L'occasione più nitida però è di Ederson che al 66' si libera col tacco e cerca il primo palo, ma Berisha si supera e devia in corner. Juric capisce il momento e cambia: Linetty e Brekalo prendono il posto di Ricci e Pjaca. Nel finale Fazio riceve il secondo giallo della sua partita e lascia in 10 i suoi. L'assedio finale è compromesso dall'inferiorità numerica e la Salernitana ora vede la salvezza sempre più lontana. (ITALPRESS). spf/gm/red 02-Apr-22 22:47

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Sollievo Sarri “Derby ha lasciato scorie pesanti”

Articolo successivo

Ucraina, Kuleba “L’Italia ci mandi armi, il peggio deve ancora venire”

0  0,00