Calcio: Champions, Guardiola “Atletico più offensivo di quanto sembri”

1 minuto di lettura

"Se siamo qui ancora in lotta per dei trofei è perchè abbiamo fatto bene" MANCHESTER (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – "C'è un malinteso sul modo in cui Diego Simeone gioca. È più offensivo di quanto la gente creda. Non vuole correre rischi nell'impostazione ma sono molto bravi negli ultimi trenta metri. Sono davvero competitivi, sanno come giocare con i tempi giusti". Pep Guardiola ribadisce una volta di più tutta la sua stima e il suo rispetto per l'Atletico Madrid e il Cholo, sulla strada del Manchester City nei quarti di Champions. Per il tecnico catalano non è una sfida fra due opposte filosofie di gioco, anzi, i colchoneros "vogliono evitare rischi in zone neutrali. Sono aggressivi e quando conquistano la palla, giocano. Forse mi sbaglio ma da quello che ho visto non si chiudono da dietro. Forse a volte, ma non dall'inizio. Vengono ad affrontarti, non si chiudono. Se possono, spingeranno". Guardiola commenta poi con sarcasmo le critiche a certe sue decisioni in gare cruciali di Champions che si sono poi rivelate fatali per il City. "Rifletto troppo, assolutamente, è per questo che ho avuto ottimi risultati in Champions – la frecciata – Il mio lavoro sarebbe noioso se tutte le volte dovessi vincere allo stesso modo. È per questo che adoro riflettere su soluzioni stupide, così se non vinco passo per scemo. Per domani ho in mente una tattica incredibile: giocare in 12". Tornando poi serio, Guardiola spiega che "la voglia di andare avanti c'è e cercheremo di fare bene. Domani non è decisiva, ci sarà poi un'altra partita ma cercheremo di andare a Madrid col miglior risultato possibile". Il City, ha ricordato Guardiola, "per tre volte è stato eliminato per la regola dei gol in trasferta. Sfortunatamente l'hanno tolta solo adesso. Domani andremo in campo per vincere, giocando ad alta intensità per creare delle occasioni e a Madrid faremo lo stesso". Domani l'Atletico, domenica il Liverpool e mercoledì prossimo il ritorno coi colchoneros: in una settimana il City si gioca una stagione. "Ma se non giochi queste partite è perchè sei già fuori per cui è una gioia e un piacere essere qui. Ogni stagione arriviamo a questo punto, dico che se arriviamo qui ad aprile, maggio in lotta per i titoli, è perché abbiamo fatto davvero bene. Fai brutti risultati in questi momenti e sei fuori dalle competizioni". (ITALPRESS). glb/red 04-Apr-22 16:53

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Only the Animals – Storie di spiriti amanti, il trailer

Articolo successivo

Ue, più flessibilità sui fondi per i rifugiati ucraini

0  0,00