Calcio: Tuchel “Dimentichiamo lo scorso anno, del Real vorrei Benzema”

1 minuto di lettura

Pulisic "La sconfitta con il Brentford può essere utile per preparare al meglio questa gara" LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – Dimenticare il passato, anche se piacevole e molto recente. Lo scorso anno il Chelsea, che poi vinse la Champions, eliminò il Real in semifinale, adesso le due squadre si ritrovano ai quarti di finale. Domani si gioca allo Stamford Bridge, Thomas Tuchel e i suoi ragazzi non stanno vivendo un momento semplice, viste le novità societarie e le difficoltà dovute all'addio forzato di Roman Abramovich. Per quel che riguarda il campo, i blues si presentano all'appuntamento con i blancos dopo la netta sconfitta casalinga contro il Brentford. "Abbiamo avuto un giorno di riposo per mandare giù l'amarezza per il ko, non c'è stata alcuna riunione speciale per parlarne, è stata una battuta d'arresto dura, atipica, ma ora siamo concentrati su altri obiettivi. Non dobbiamo pensare alla doppia sfida dello scorso anno, non ho neanche visto quelle sfide, la qualificazione dello scorso anno non ha nulla a che vedere con la preparazione di questo doppio confronto". Potrebbe non esserci, almeno sulle panchine, la sfida nella sfida con Ancelotti, fermato dal Covid a Madrid. "Dispiace che non ci sia, ma oggi con le nuove tecnologie potrà comunque fare il suo lavoro, anche se ovviamente per un allenatore è importante essere presenti, vedremo domani se sarà a Stamford Bridge, so che vuole esserci", spiega Tuchel che poi si sofferma su un altro ex Real: Kovacic, ma anche su Christensen, di fatto ormai del Barça. "Un ragazzo prodigio, un giocatore molto amato, umile e professionale, è un giocatore che gioca per la squadra. Christensen? Non vedo problemi, non conosco il suo futuro ma so che è al 100% concentrato sul Chelsea, parliamo molto ed è sempre sincero". Il tecnico tedesco punta pure sul fattore campo. "Abbiamo bisogno dei nostri tifosi, è una componente importante per noi l'energia che ci trasmettono", spiega Tuchel che al Real Madrid ruberebbe Benzema. "Mi piacerebbe averlo, fino a qualche anno fa era tra i giocatori più sottovalutati, ma quello che ha fatto negli ultimi anni è impressionante". Un vincente, un giocatore da Real. "Hanno un record incredibile in Champions, per noi è una sfida speciale. Vincere di nuovo la Coppa? E' dura, ma competere è quel che ci piace". In conferenza stampa anche Christian Pulisic che inizia dall'analisi della sconfitta con il Brentford. "Forse avevamo bisogno di questa partita per prepararci al meglio per il Real, non abbiamo perso la fiducia in noi", dice lo statunitense che non pensa alle vicende societarie. "Dobbiamo concentrarci sul campo, sulla squadra, sul Real Madrid. Sappiamo che non sarà facile, lo scorso anno contro di loro ce l'abbiamo fatta, dobiamo crederci". (ITALPRESS). ari/red 05-Apr-22 20:16

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pnrr, Tajani: “Più flessibilità per affrontare le crisi”

Articolo successivo

Salvini “Escludo che il Governo tagli la spesa sociale”

0  0,00