Nuoto: Assoluti Primaverili, brillano Miressi, Quadarella e Paltrinieri

1 minuto di lettura

Per i primi due arriva il pass per il Mondiale, Greg ci va vicino negli 800 RICCIONE (ITALPRESS) – Alessandro Miressi nei 100 stile libero e Simona Quadarella nei 1500 timbrano il pass mondiale, Gregorio Paltrinieri ci va vicinissimo negli 800 (i tempi di riferimento sono al centesimo), Silvia Di Pietro e Chiara Tarantino si dividono il podio più alto dei 100 stile libero. Terza giornata di gare agli Assoluti Primaverili in corso allo Stadio del Nuoto di Riccione. Miressi stacca il pass per il mondiale ungherese nei 100 stile libero: il 23enne di Torino vince con 47"88 migliorando notevolmente il già buono 48"49" del mattino in batteria e 12 centesimi sotto il tempo richiesto. "Sono molto contento. L'obiettivo era scendere sotto i 48. C'è ancora da migliorare qualcosina ma sono soddisfatto. Un buonissimo avvio di stagione che mi gasa in prospettiva". La gara regina della velocità al femminile, invece, si conclude con una vittoria ex aequo: Silvia Di Pietro e Chiara Tarantino toccano le piastre dopo 54"91, non ancora sufficienti per il mondiale. Simona Quadarella segna un'altra doppietta. La campionessa del mondo e d'Europa dei 1500, che nella giornata d'esordio aveva conquistato la qualificazione a Budapest 2022 negli 800 in 8'24"23, si prende anche il pass nei 1500 andando a vincere la prima serie in 15'59"32 contro i 16' tabellari. "Ce l'ho fatta per un pelo – sorride – Mi sono tolta il pensiero più importante. Dopo gli 800 volevo rifare il tempo nei 1500 stile libero. Sono partita molto bene, vedevo i segnali di Christian che confermavano. Un po' di stanchezza ma ho gestito anche quella. Ai Mondiali mancano tre mesi e c'è ancora tanto da lavorare. Partiremo con l'altura e inizieremo il lavoro più qualitativo". Il programma pomeridiano si è aperto con l'exploit di Gregorio Paltrinieri nella prima serie degli 800 stile dove si conferma al top con 7'46"01, a un centesimo dal pass per Budapest (7'46"00 il tempo di riferimento). Secondo l'amico e avversario Gabriele Detti, allenato da Stefano Morini. "Ultimamente ho passato tantissimo tenpo in mare – dice Greg – e ritrovare il ritmo piscina è più faticoso. Sono contento del tempo. Il pass mondiale era l'obiettivo minimo. Per adesso va bene così. Sono contento anche di aver duellato con Gabriele. Gli 800 sono una gara difficile per tutti e due ed è sempre bello riproporla". (ITALPRESS). glb/com 11-Apr-22 19:54

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, 28.368 nuovi casi e 115 decessi nelle ultime 24 ore

Articolo successivo

Salvini “E’ importante non aumentare le tasse”

0  0,00