Calcio: Giuntoli “Napoli animale ferito ma non morto”

2 minuti di lettura

"Ci crediamo allo scudetto, siamo in volata e lotteremo" NAPOLI (ITALPRESS) – "In questo momento siamo un animale ferito ma non morto, quindi abbiamo grande voglia di rifarci. Ci dobbiamo credere anche con un pizzico di leggerezza, siamo una squadra che ha dimostrato forza e valore". Cristiano Giuntoli e il Napoli non hanno alcuna intenzione di alzare bandiera bianca sebbene la recente sconfitta contro la Fiorentina sia stata un brutto colpo per le ambizioni partenopee. "Crediamo allo scudetto, siamo in volata anche noi e lotteremo fino alla fine – assicura il ds ai microfoni di Radio Kiss Kiss – Contro la Fiorentina il dispiacere della sconfitta è stato doppio perché avevamo anche riportato la gente in uno stadio pieno. Nei primi venti minuti abbiamo avuto la gara in pugno e le occasioni per poter segnare. Adesso, comunque, non è il caso però di piangerci addosso. Il mister è bravissimo ad analizzare ogni particolare e dobbiamo essere bravi a ripartire. La squadra ha dimostrato di avere sempre una immediata reazione e sono sicuro che già contro la Roma vedremo una grande prestazione". Fiero dei giovani che stanno emergendo ("Siamo orgogliosi e ci riempie di gioia l'inserimento di Zanoli, ma abbiamo anche altri giovani quali Zerbin e Gaetano che stanno facendo la differenza nella Cremonese"), Giuntoli sta lavorando anche per la prossima stagione. "Dopo due anni di Coronavirus dobbiamo stare ancora più attenti al bilancio, ma sono convinto che il Napoli sarà forte anche nei prossimi anni come lo è oggi – assicura – Kvaratskhelia? E' un ragazzo che seguiamo da tempo e cercheremo di portarlo a Napoli. Però bisogna ancora aspettare un po' di tempo affinchè maturino le cose e si curino i parametri. Sicuramente è un giocatore che rientra nelle nostre caratteristiche di scela sia mentali che economiche". Si fa il nome anche di Mathias Olivera per la fascia sinistra. "E' certamente un calciatore di qualità, è mancino, ha garra e può sicuramente rientrare nel nostro interesse. Traorè del Sassuolo? E' molto bravo, sta facendo un gran finale di stagione e piace a tutte le squadre di grande livello. Noi stiamo pensando alle nostre ultime sei finali sperando di fare il massimo, poi avremo modo di pensare ad altro". Giuntoli, che conferma anche l'intenzione di riscattare Anguissa, dribbla poi la questione rinnovi. "Stiamo pensando molto al campo perchè ci giochiamo tanto. Alla fine faremo delle conclusioni e parleremo coi ragazzi. Decideremo nel rispetto dei bilanci che strada prendere perchè vogliamo restare una grande squadra". Più in generale "abbiamo delle idee e facciamo già delle considerazioni, poi ci giochiamo una cosa troppo importante per andare sui singoli e pensiamo al collettivo. A fine stagione parleremo con tutti e vedremo cosa accadrà". E tornando al mercato e alla possibilità di puntare su dei parametri zero, il ds del Napoli ricorda che "ci sono commissioni ed altri problemi. Poi va vista l'età del calciatore e capire quanto incide con l'ingaggio sul bilancio. Dobbiamo stare attenti quando si parla di 'parametri zero'". Uno di questi è Belotti, in scadenza col Torino, "ma avendo Osimhen, Petagna e Mertens non pensiamo ad altri attaccanti. Sarà un'opportunità per tutti perchè il Gallo è un grande calciatore, ma non ci stiamo pensando. Ripeto, però, che in questo momento noi siamo concentrati sul campionato, sullle nostre 6 finali e poi guarderemo alla prossima stagione. Quello che mi sento di dire è che il Napoli sarà sempre competitivo come ha mostrato sinora anche in futuro". (ITALPRESS). glb/red 14-Apr-22 15:03

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Juve. Ufficiale, Perin rinnova fino al 2025

Articolo successivo

Findomestic punta sulla transizione ecologica

0  0,00