Calcio: Tottenham, Conte “Covid? Sto bene, spero sabato già in panchina”

1 minuto di lettura

"La corsa Champions? Sono fiducioso, lotteremo fino all'ultima partita" LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – "Il giorno dopo la partita con l'Aston Villa ho iniziato ad avvertire dei lievi sintomi, un po' di dolore alla gola, così ho fatto il test ed era positivo. Ma ora sto bene. Di sicuro è stata una settimana strana, sia per me che per i calciatori che sono abituati ad allenarsi con me. Ma il mio staff ha fatto un ottimo lavoro e penso che sabato sarò in panchina". Antonio Conte parla da remoto nella conferenza stampa in vista della prossima gara contro il Brighton, gara che il tecnico salentino si augura di vivere da bordocampo, a patto di negativizzarsi in tempo dal Covid. Il Tottenham, del resto, ora più che mai ha bisogno di lui dopo aver finalmente agganciato l'Arsenal (che però ha una gara in meno) a quel quarto posto che vale un biglietto per la prossima Champions. "La squadra è stata brava a restare in corsa ed è pronta a lottare fino alla fine. Non sarà semplice ma è molto importante finire fra le prime quattro, sarebbe un ottimo risultato per il club. Nei giorni scorsi abbiamo visto quanto sia bello e importante giocare in Champions e sono sicuro che anche i miei calciatori abbiano grande voglia di essere protagonisti su questo palcoscenico. Ma sappiamo benissimo che ci sono altre squadre molto forti, anche Arsenal, United, West Ham, Wolverhampton sono in corsa ma vogliamo lottare e alla fine si vedrà". Classifica alla mano, nemmeno il terzo posto oggi occupato dal Chelsea sembra irrangiungibile per gli Spurs, distanti cinque punti anche se con una partita in più. "Dobbiamo pensare a noi stessi e non agli altri – ribatte Conte – L'Arsenal ha ancora una partita da recuperare, ci sono altre squadre, per finire primo in questa corsa non devi commettere molti errori e capire quando è il momento di spingere. Domani torniamo ad affrontare il Brighton, ci abbiamo giocato contro due volte nell'ultimo periodo e abbiamo sempre faticato, loro sono reduci da una vittoria meritata con l'Arsenal. In questo momento è fondamentale non fare grandi errori e provare a prenderci i tre punti per mettere pressione sugli altri. Dobbiamo dimostrare che stiamo migliorando sotto tutti gli aspetti, non solo tattici o tecnici ma anche mentali perchè una squadra forte ha una mentalità forte. Ci aspettano le ultime sette partite e ogni partita deve essere una finale". (ITALPRESS). glb/red 14-Apr-22 17:06

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Nasce il Tg Lavoro & Welfare dell’agenzia Italpress

Articolo successivo

Edema maculare diabetico, dall’Ue ok al trattamento brolucizumab

0  0,00