Calcio: Venezia. Zanetti”Dobbiamo fare almeno 9 punti,serve il miracolo”

2 minuti di lettura

"In difficoltà per colpa nostra, ma salvezza ancora possibile", dice il tecnico dei lagunari VENEZIA (ITALPRESS) – Sarà l'aria di primavera ma è un Paolo Zanetti tranquillo quello che aspetta la sfida della vigilia di Pasqua in casa della Fiorentina. Questo nonostante le sei sconfitte consecutive e un'infermeria che non accenna a svuotarsi; per la trasferta in Toscana, non ci saranno Vacca, Modolo, Sigurdsson ed Ebuehi infortunati, oltre ai lungodegenti Lezzerini e Romero, più lo squalificato Ampadu. Recuperano Aramu e Haps e almeno è qualcosa. "Non parlo di sfortuna ma come allenatore sono obbligato a valutare le prestazioni. Contro lo Spezia e l'Udinese meritavamo di più, anche due pareggi, che ci avrebbero fatto comodo. Le ultime due partite ci devono dare fiducia, dobbiamo continuare a lavorare. Con i cinque punti persi nel recupero nella stagione, saremmo in una situazione diversa, pieni di entusiasmo e fiducia. Ma non è impossibile salvarsi; siamo in difficoltà per colpa nostra, sono successe tante piccole cose che ci portano oggi a guardare in faccia alla realtà. Dobbiamo fare almeno nove punti, poi vedremo cosa succederà" dice Zanetti. La squadra è parsa in crescita nelle ultime settimane, anche se non sono arrivati dei punti. "Per uscirne, l'unica strada è il lavoro. Sulle palle inattive per gli avversari, di solito siamo bravi, nonostante i tanti corner subiti. Forse avevamo in campo pochi centimetri. Contro l'Udinese abbiamo finito con quattro attaccanti, chi lotta per salvarsi non lo fa mai e abbiamo comunque subito poco. In allenamento vedo tante belle cose ma poi si devono replicare in partita. Busio e Cuisance fanno bene in settimana, sono determinanti, poi in partita potrebbero fare di più. Spesso quando facciamo errori, perdiamo. Dobbiamo continuare ad avere fiducia ne trovare il gol e limare i particolari di nostra competenza". In vista dell'appuntamento con i viola, Zanetti sarà costretto a cambiare ancora la formazione. "Non m'inventerò nulla per sabato, giocherà chi abbiamo. Questo è il momento di tirare fuori qualcosa in più, mi aspetto che in partita sappiano fare cosa dimostrano in allenamento. Henry è un giocatore forte, dobbiamo migliorare le sue opportunità in zona gol. Potenzialmente non ha nulla da invidiare a Cabral. Mi aspetto che sia servito meglio e mi attendo qualcosa in più da Aramu, Okereke, Johnsen e da chi entra. Bisogna alzare il livello per aumentare i numeri offensivi" osserva Zanetti. Sulla partita di sabato, il tecnico arancioneroverde fa i complimenti ai viola reduci dalla vittoria di Napoli e da un periodo molto buono di campionato. "La Fiorentina di adesso è a livello delle grandi squadre, con giocatori importante e allenata benissimo. Servirà una partita perfetta. Non partiremo battuti: all'andata eravamo nella stessa situazione e abbiamo vinto, sbagliando zero. Dobbiamo avere fiducia in noi stessi, la Fiorentina dovrà trovare un Venezia affamato e in cerca di punti salvezza" aggiunge il tecnico. (ITALPRESS). rag/ari/red 14-Apr-22 15:23

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Italiano “Voglio Fiorentina vista a Napoli per finale stagione”

Articolo successivo

Omicidio Gualzetti, il giudice dispone una nuova perizia psichiatrica

0  0,00