Motomondiale: Gp Portogallo, Aleix Espargarò “Aspettative sono alte”

1 minuto di lettura

Vinales: "Sempre più a mio agio, ogni gara facciamo passi avanti" PORTIMAO (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – Dopo una prima parte di campionato che ha toccato solo circuiti extra-continentali, la MotoGP sbarca in Europa per la tappa portoghese all'Autodromo do Algarve. In casa Aprilia, dopo l'avvio positivo di Aleix Espargarò e i segnali di crescita di Maverick Vinales, si guarda con impazienza alle prossime gare. Portimão sarà infatti seguita a stretto giro da Jerez de la Frontera e darà risposte importanti sullo stato di forma dei piloti e della RS-GP 2022. A questi temi si aggiunge anche la prima wild card stagionale per Lorenzo Savadori, pilota collaudatore di Aprilia Racing che seguirà poi il circus del Motomondiale anche nella successiva trasferta spagnola. "Veniamo da una pista anomala, dove anche a livello di setting ci siamo dovuti allontanare dalla nostra base di lavoro – spiega Espargarò – Portimao è invece un tracciato in un certo senso 'classico', per cui non vedo l'ora di guidare di nuovo la RS-GP con la configurazione che ci ha permesso di essere competitivi nei primi tre appuntamenti della stagione. Sappiamo bene che il campionato entra nella sua fase più importante all'arrivo in Europa, ci aspetta una serie di gare ravvicinate dove dovremo mantenere il ritmo. Le aspettative sono alte perché siamo noi i primi ad aver alzato l'asticella". "Ad ogni gara facciamo passi avanti, piccoli ma costanti e nella giusta direzione – gli fa eco Vinales – Mi trovo sempre più a mio agio con la moto e con la squadra, per quanto riguarda il ritmo gara e la gestione delle gomme sulla distanza siamo veramente a un ottimo livello anche se, fino a ora, i risultati in gara sono condizionati dalla linea di partenza. Tutti i piloti sono veloci nelle prime fasi di gara e scattare indietro fa perdere tempo, qualche decimo che nell'economia di oltre venti giri diventa essenziale. Dobbiamo lavorare per la qualifica, è uno degli ultimi tasselli che ancora ci mancano". Freme Savadori: "E' da un po' di tempo che non corro in gara e non vedo l'ora che sia venerdì. Abbiamo già fatto qualche test con la nuova moto ma sono curioso di metterla alla prova in mezzo ai piloti ufficiali. Le nostre wild card sono mirate a continuare a sviluppare la RS-GP, così come i test privati, ed è questo l'obiettivo che manterremo a Portimão e Jerez". (ITALPRESS). (Photo credit: agenziafotogramma.it) glb/com 20-Apr-22 17:16

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mostra #VespaSoundsCool per celebrare i 76 anni del celebre scooter

Articolo successivo

Tg Economia – 20/4/2022

0  0,00