Superbike: Rea vince gara 1 in Olanda davanti a Bautista e Razgatlioglu

1 minuto di lettura

Il nordirlandese si porta anche al comando della classifica iridata ASSEN (OLANDA) (ITALPRESS) – Jonathan Rea fa suonare l'inno britannico alla Cattedrale. Come nel round inaugurale di Aragon, è il sei volte iridato ad aggiudicarsi gara 1 sul circuito di Assen. Scattato dalla terza posizione sulla griglia di partenza, Rea centra la vittoria numero 114 in carriera, la 99esima in sella alla Kawasaki, precedendo sul traguardo Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) e il campione del mondo in carica Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha). Il nordirlandese si porta così in testa alla classifica del mondiale con due punti di vantaggio. Razgatlioglu scatta bene dalla pole position ma presto si trova sotto la pressione di Rea mentre Bautista risale dalla quinta casella. Rea supera al terzo giro in uscita dalla chicane portandosi davanti a Razgatlioglu e conserva la testa della gara fino a quando il turco risponde alla chicane al 13° giro. Il pilota della Kawasaki torna davanti alla curva 1 al 16° giro, con Razgatlioglu superato anche da Bautista. Nelle ultime fasi di gara lo spagnolo si riavvicina a Rea e all'ultima chicane prova a compiere il sorpasso che vale la vittoria ma è Rea ad andare a vincere e a conquistare il successo numero 16 ad Assen. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) parte benissimo dalla quarta casella ed è uno dei protagonisti della gara prima di terminare al quarto posto precedendo Iker Lecuona (Team HRC), alla sua prima top five, e Loris Baz (Bonovo Action BMW), il migliore fra i piloti indipendenti. Ottimo risultato per il rookie tedesco Philipp Oettl (Team Goeleven) settimo davanti a Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team). Prima top ten con la BMW per Scott Redding, nono davanti ad Axel Bassani (Motocorsa Racing). Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team), ancora alle prese con la gamba infortunata, termina al 13° posto la sua prima gara della stagione, precedendo Roberto Tamburini (Yamaha Motoxracing WorldSBK Team) e Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing). – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). glb/red 23-Apr-22 16:32

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Zarco in pole a Portimao davanti a Mir, paura per Bagnaia

Articolo successivo

Orlando “Subordinare gli aiuti alle imprese al rinnovo dei contratti”

0  0,00