La compagna di Putin appare in pubblico ed è subito gossip

3 minuti di lettura

E’ tornata a mostrarsi in pubblico Alina Kabaeva, la compagna di Putin che sarebbe anche la madre di tre dei suoi figli. E’ la prima uscita pubblica dall’inizio del conflitto ucraino.

L’occasione è stata offerta da un evento sportivo a lei dedicato, intitolato “Alina festival”. L’ ex atleta, medaglia d’oro olimpica ad Atene nel 2004, 9 volte campionessa del mondo di ginnastica ritmica, ha parlato alle tv davanti a uno sfondo ricoperto di “Z”, simbolo di sostegno alla Russia nella sua guerra contro Kiev. E ovviamente non è rimasta in silenzio.

“Ogni famiglia ha una storia legata alla guerra – ha detto – La ginnastica russa uscirà rafforzata da questo isolamento, vinceremo”. L’evento sarà trasmesso nell’ambito delle manifestazioni per commemorare la vittoria della Russia contro i nazisti durante la Seconda guerra mondiale, che si celebra il 9 maggio. Kabaeva non parla esplicitamente della guerra in corso ma appare evidente come nel suo “vinceremo” c’è chiaramente il riferimento alla vittoria della Russia, isolata anche dal punto di vista sportivo.

La compagna del presidente russo, secondo alcuni sarebbe anche sua moglie ma non ci sono notizie ufficiali sull’avvenuto matrimonio, è intervenuta a distanza di diverse settimane dall’inizio della guerra in Ucraina, e lo ha fatto probabilmente per alcuni motivi in particolare: innanzitutto per dimostrare vicinanza al compagno e imprimere coraggio e fiducia alla Nazione; in secondo luogo per smentire le notizie che la davano nascosta in Svizzera e quindi lontana da Mosca e dallo stesso Putin; in terzo luogo perché a lei non sono state applicate sanzioni diversamente da Putin e dagli altri miliardari russi. Perché? Eppure fino a poche settimane fa risultava essere presidente di uno dei principali gruppi di media statali, di proprietà di uno dei maggiori azionisti della banca Rossiya, una di quelle sanzionate dagli Usa. I rumors riportati dal Wall Street Journal, riferiscono che gli Stati Uniti avrebbero risparmiato Alina Kabaeva dalle sanzioni per non urtare la suscettibilità del capo del Cremlino e acuire la tensione, ma la giustificazione appare davvero poco convincente se si pensa che analogo trattamento di favore non è stato invece riservato alle figlie di Putin. Forse questo particolare ha fatto sospettare qualcosa di poco chiaro, ragione per cui l’ex campionessa avrebbe deciso di uscire allo scoperto e schierarsi?

Ma chi è Alina Kabaeva? Nata in Uzbekistan,  ha lasciato presto gli studi per dedicarsi allo sport. A 21 anni ha vinto la medaglia d’oro in ginnastica ritmica alle Olimpiadi del 2004 ad Atene. È diventata una star nazionale, nota anche per un esercizio particolare, chiamato “Kabaeva” nel regolamento di ginnastica ritmica, che le è valso l’appellativo “donna più snodata della Russia”. Il suo è comunque un palmares di assoluto rispetto: 21 medaglie ai Campionati Europei, 14 ai Campionati Mondiali e due medaglie olimpiche, incluso un bronzo ai Giochi di Sydney del 2000. Il 6 aprile scorso un rappresentante del leader dell’opposizione russo Alexei Navalny ha esortato i legislatori statunitensi a imporre sanzioni alla Kabaeva, sostenendo che avrebbe contribuito a nascondere la ricchezza personale di Putin. Secondo i documenti trapelati dal Servizio fiscale federale russo, il suo stipendio annuale nel 2018 era di circa 12 milioni di dollari. Proprietà di lusso sarebbero intestate alla madre e alla sorella dell’ex ginnasta a San Pietroburgo, Mosca e Sochi.

Ora, dopo il clamore suscitato dalla sua apparizione, dagli Usa hanno fatto sapere che le sanzioni potrebbero colpire anche lei: “Nessuno è al sicuro dalle nostre sanzioni”, ha commentato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki – stiamo continuando a rivedere le nostre sanzioni, quindi nessuno può dirsi esentato”.

Ad ogni modo Alina Kabaeva c’è, e ci tiene a ribadire che lei sta dalla parte della Russia. Molti hanno poi notato l’anello al dito anulare che potrebbe essere la prova dell’avvenuto matrimonio con Putin. Anche l’aspetto è apparso molto diverso e c’è chi ha azzardato che possa essere reduce da un’operazione di chirurgia plastica, motivo per cui non si sarebbe vista mai in pubblico nelle prime settimane di guerra.

Per molti anni il loro legame è stato smentito perché il presidente russo era sposato e soltanto nel 2013 ha divorziato dalla prima moglie Ludmilla Shkrebneva. Ma tutti parlavano della loro love story, di un figlio nato dalla loro relazione e di ripetute fughe d’amore sul Mar Nero. Lei in realtà è stata sempre dietro le quinte ma ora evidentemente ha capito che è arrivato il momento di mostrarsi in pubblico. Forse perché le cose per Putin non stanno andando come aveva previsto? La guerra si sta protraendo oltre i tempi previsti? L’opinione pubblica è insoddisfatta e lei che è considerata un simbolo nazionale grazie ai suoi trionfi sportivi, ha voluto rinsaldare la fiducia del popolo russo nei confronti del suo presidente mettendosi in gioco per lui?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Calcio: Udinese. Padelli “C’è ancora tanto potenziale non espresso”

Articolo successivo

Calcio: Al via venerdì nuovo programma Rai Ragazzi “Offside Racism”

0  0,00