Juric “Torino a Empoli per proseguire il suo percorso di crescita”

1 minuto di lettura

Il tecnico granata: "Belotti titolare? No, voglio dare una chance a Pellegri" TORINO (ITALPRESS) – Alla vigilia della sfida con l'Empoli, in programma domani pomeriggio allo stadio Castellani, il tecnico del Torino Ivan Juric ha toccato diversi argomenti, concedendo anche qualche rivelazione sulla formazione che dovrà affrontare i toscani. A cominciare da Belotti, che non partirà titolare: "Non penso che giocherà dall'inizio – spiega il mister granata in conferenza stampa – Domani mi piacerebbe dare una chance a Pellegri, anche se Sanabria ha disputato due ottime gare, nonostante rientrasse da un infortunio e dovendo affrontare una squadra fisica come l'Atalanta". Juric deve invece ancora risolvere il rebus legato al portiere, avendo a disposizione sia Berisha che Milinkovic-Savic. Nel recupero di mercoledì scorso la scelta era caduta su quest'ultimo, preferito per la sua abilità di giocare la palla coi piedi, un tema che è salito prepotentemente alla ribalta dopo il clamoroso errore commesso da Radu, che potrebbe costare lo scudetto all'Inter: "Quando si affronta una squadra che pressa, iniziare il gioco partendo dal portiere è una pazzia. Contro l'Atalanta ho scelto Vanja proprio per il gioco con i piedi. Per domani non ho ancora deciso chi giocherà tra lui e Berisha". Contro l'Empoli potrebbe non esserci Bremer: "Ha un problema alla caviglia. Buongiorno e Zima potrebbero essere le alternative". L'ex allenatore del Verona spera di proseguire la striscia di risultati utili al Castellani, anche per onorare al meglio la ricorrenza del 4 maggio, quando dovrà salire con la squadra a Superga per rendere omaggio al grande Torino: "Vorrei che la squadra proseguisse il suo percorso di crescita e che continuasse la striscia positiva. Sono già a Superga per rendermi conto di cosa si tratta ma quali emozioni proverò lo saprò soltanto mercoledì". Infine il coach croato affronta, seppur in modo generico, il tema mercato estivo per rendere più competitiva la squadra: "Per adesso sono concentrato per finire il campionato nel modo migliore, poi si faranno tutte le valutazioni del caso. Nel mercato non si sa mai, molto dipenderà anche da quali giocatori andranno via. Non è però mia intenzione impuntarmi su nessuno. Ci sarà comunque molto da fare". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). rol/mc/red 30-Apr-22 13:07

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, nuove regole dal 1° maggio

Articolo successivo

De Leo mette nel mirino anche la Roma “Non ci poniamo limiti”

0  0,00