Iapichino “Obiettivo Mondiali di Eugene, spero di esserci”

1 minuto di lettura

"Riprendo a gareggiare il 22 maggio in occasione del Castiglione Meeting" FIRENZE (ITALPRESS) – "Devo ancora qualificarmi per Eugene ma l'obiettivo è quello. Spero di poter partecipare ad una grande manifestazione e potermi confrontare con le migliori perché è sempre bello e stimolante". Lo ha detto la saltatrice in lungo azzurra, Larissa Iapichino, a margine della presentazione del romanzo autobiografico "Correre in aria", avvenuta nella sala Pegaso della Regione Toscana, alla presenza del presidente Eugenio Giani, dell'assessore comunale allo sport Cosimo Guccione, nonché dei vertici sport Fiamme Gialle con il Generale Enzo Parrinello e il Ten.col. Aldo de Donno, e del procuratore capo della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, Marcello Viola. "Neanche il tempo di finire di gareggiare al coperto che già si ricomincia il 22 maggio dallo stadio Zecchini di Grosseto, in occasione del Castiglione Meeting" ha aggiunto la portacolori delle Fiamme Gialle. "Obiettivo a lungo termine? Sicuramente superare il miglior risultato che ho fatto quest'anno nelle gare indoor. Si riparte da lì e cercherò di migliorarmi il piu' possibile". E a chi le ha chiesto se c'è un'avversaria più delle altre che la stimoli, o se guardi più a sé stessa, ha risposto:"Ci sono tutte ragazze fortissime. In realtà è una sfida molto aperta quindi tutte mi fanno da stimolo e sono anche un esempio per me essendo io la più piccola. Penso pero' piu' a me stessa e a superarmi". L'atletica "da quest'anno sta iniziando a diventare un vero e proprio lavoro anche perche' un piccolo spazio lo lascio all'università" ha confessato. "Sicuramente la pressione e l'attesa è molto alta, crescente, pero' penso che la cosa piu' importante sia quella di isolarsi, fissare i propri obiettivi e cercare di raggiungerli dando il proprio meglio". Uno dei prossimi impegni che attende la lunghista italiana è la partecipazione al 'Golden Gala' che quest'anno tornerà a svolgersi a Roma dopo l'edizione della passata stagione svolta a Firenze. "Il Golden Gala in casa aveva tutto un altro effetto. E' una manifestazione importantissima, bellissima, io l'ho sempre seguita da spettatrice, e dall'anno scorso ci sono potuta essere da atleta. Sicuramente l'Olimpico di Roma sarà una bellissima location pero' casa è sempre casa. Un pensiero alle prossime Olimpiadi di Parigi? C'è anche se è molto lontano ed è un obiettivo a lungo termine" ha concluso l'azzurra. – foto Fiamme Gialle – (ITALPRESS). gm/red 03-Mag-22 18:43

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Draghi “Vogliamo l’Ucraina nell’Unione Europea”

Articolo successivo

Usa, una storica sentenza: la Corte Suprema si appresta a vietare l’aborto

0  0,00