Petrucci “Professionismo donne non finisca a tarallucci e vino”

1 minuto di lettura

"Gravina è stato bravo, è partito per primo, noi ci siamo mossi ma soldi zero" ROMA (ITALPRESS) – Sul professionismo femminile "non può finire tutto a tarallucci e vino. Chi è non d'accordo? Tutti lo siamo, ma dovrebbero essere le società a sostenerlo: noi ne abbiamo 5-6 disponibili, ma se le altre non hanno soldi come si può imporre il professionismo? Gravina è stato bravo, è partito per primo, noi ci siamo mossi ma soldi zero: c'è necessità di un discorso omogeneo, si deve intervenire con una norma altrimenti non c'è la possibilità di sostenerlo". Lo ha dichiarato il presidente della Federazione italiana pallacanestro Gianni Petrucci durante il Consiglio nazionale al Salone d'Onore di Palazzo H, al Foro Italico. – foto Image – (ITALPRESS). spf/gm/red 04-Mag-22 13:33

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Gravina “Sul professionismo donne serve aiuto concreto governo”

Articolo successivo

Dl aiuti, Letta “Bene intervento choc per prevenire recessione”

0  0,00