Calcio: Inter. Inzaghi “Motivazioni faranno differenza in ultime 4 gare”

1 minuto di lettura

"Contro l'Empoli partita molto insidiosa, tireremo fuori il 120%" dice il tecnico nerazzurro APPIANO GENTILE (ITALPRESS) – "Sarà una di quelle partite molto insidiose perchè l'Empoli è una squadra di qualità, che ha già centrato il proprio obiettivo. Dovremo fare una partita molto attenta perchè ci confrontiamo con una squadra organizzata che verrà qui per fare la sua partita". Simone Inzaghi presenta con queste parole, rilasciate ai microfoni di Inter Tv, l'anticipo di domani a San Siro contro gli azzurri di Andreazzoli. A -2 dal Milan e con 9 punti ancora a disposizione, i nerazzurri non possono sbagliare così come non hanno fallito l'ultima trasferta in Friuli. "Abbiamo vinto una partita che non era semplice, sono molto contento della prestazione di Udine perchè la squadra ha dimostrato grande personalità e determinazione. Volevamo questa vittoria e l'abbiamo ottenuta con la concentrazione delle grandi squadre", spiega Inzaghi che non dimentica, oltre all'obiettivo scudetto, la finale di Coppa Italia contro la Juventus in programma mercoledì 11. "In queste ultime quattro partite (tre di campionato e appunto il derby d'Italia che vale la Coppa, ndr) gli aspetti tecnici-tattici verranno un pochettino a meno, penso che saranno le motivazioni a fare la differenza". "Ho la fortuna di avere una squadra che le motivazioni le ha sempre trovate, domani dovremo tirare fuori il 120% davanti al nostro pubblico contro una squadra di qualità che gioca bene a calcio", ha aggiunto Inzaghi che non si preoccupa più di tanto del fatto che la sua Inter giocherà 48 ore prima dei cugini rossoneri. "Il mio compito e quello del mio staff è quello di incidere su quello che abbiamo in mano, sulla nostra squadra, senza vedere quello che fanno gli altri. Noi dobbiamo fare la corsa su noi stesso e dare il 120%", sottolinea il tecnico nerazzurro che conclude soffermandosi su San Siro che domani potrebbe presentarsi con il tutto esaurito. "È tutta la stagione che abbiamo un pubblico meraviglioso, anche domani ci sarà il tutto esaurito e anche domani sono sicuro che i tifosi ci daranno quel qualcosa in più per fare una partita di cuore, come hanno fatto tutto l'anno sia a San Siro, sia come è successo domenica a Udine quando ci siamo sentiti a casa nonostante fossimo in trasferta". (ITALPRESS). ari/red 05-Mag-22 16:57

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Covid, 48.255 nuovi casi e 138 decessi nelle ultime 24 ore

Articolo successivo

Agostiniani “Covid ha lasciato cicatrice sulla socialità dei bambini”

0  0,00