Calcio: Xavi “Modello Real? Barça di Guardiola miglior squadra storia”

1 minuto di lettura

"Giocando secondo il nostro Dna sono state vinte 5 Champions" BARCELLONA (SPAGNA) (ITALPRESS) – A ognuno il suo Dna e la sua storia. Mentre il Barcellona prova sotto la guida di Xavi a tornare agli antichi fasti, il Real Madrid vince la Liga e conquista la finale di Champions con l'ennesima rimonta. Uno smacco per i tifosi blaugrana "ma non bisogna sminuire quanto abbiamo fatto noi – sottolinea il tecnico – A novembre l'obiettivo che mi è stato chiesto di raggiungere era la qualificazione Champions, il prossimo anno si vedrà. Ma siamo migliorati, ora dobbiamo tornare a lottare per dei trofei". Xavi pone l'accento sui progressi registrati in questi mesi. "Siamo migliorati molti da quando ho preso la squadra a novembre. Abbiamo giocato bene molto partite, ottenuto buoni risultati ma ora dobbiamo garantirci l'accesso in Champions. Ci toglieremmo un peso facendolo già col Betis, poi penseremo a conquistare il secondo posto. La maglia del Barcellona pesa, c'è pressione, non si tratta solo di vincere ma di giocare bene e convincere, cercare l'eccellenza. Bisogna insistere nella nostra idea di gioco: ci sono state partite in cui siamo stati eccellenti e altre dove abbiamo faticato di più. Bisogna minimizzare gli errori ma abbiamo anche sconfitto avversari importanti". Come il Real, battuto 4-0 al Bernabeu. "Giocando con questo modello sono state vinte 5 Champions e ottenuto il riconoscimento di tutti, il Barcellona di Messi e Guardiola è stato definito la squadra migliore della storia – rivendica con orgoglio Xavi davanti ai tanti complimenti fatti ai blancos in questi giorni – Tutti si ricordano di come giocava: il come si vince è fondamentale. Non ho alcun dubbio su quale sia la via da seguire, lo dice la storia. Rispetto al Real abbiamo un altro stile, un altro modello, un altro Dna. Il Real, se tu non fai il 2-0 o il 3-0, è capace di rimontarti: guardate la nostra partita al Bernabeu, se loro avessero segnato avrebbero iniziato a crederci, è il loro Dna. Per questo, quando abbiamo avuto la possibilità di finirlo, lo abbiamo finito. Col Real, che ha vinto la Liga ed è finalista in Champions, abbiamo fatto vedere ciò che possiamo essere, bisogna però farlo con costanza, quel 4-0 non ci ha portato nessun trofeo". Xavi conferma poi che il Barcellona farà il 'pasillo' al Betis, vincitore della Coppa del Re: "è un segnale di rispetto e sportività, se non lo insegniamo ai bambini sarebbe un errore". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). glb/red 06-Mag-22 14:30

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tg News – 6/5/2022

Articolo successivo

Calcio: Cioffi “Col Sassuolo per entrare tra prime 10, credo nel gruppo”

0  0,00