Tennis: Atp. Alcaraz vola in sesta piazza, Berrettini 8°, Sinner 13°

1 minuto di lettura

Variazioni nel ranking mondiale, Djokovic sempre al comando su Medvedev ROMA (ITALPRESS) – Carlos Alcaraz trionfa al Masters 1000 di Madrid e si porta per la prima volta in sesta posizione nella classifica mondiale, scalzando così Matteo Berrettini. Il classe 2003 di Murcia ha conquistato il quarto trofeo dell'anno, dopo l'ATP 500 di Rio, il Masters 1000 di Miami e l'ATP 500 di Barcellona, e ha scalato tre posizioni nel ranking arrivando a 977 punti dal primo top-5, ovvero Stefanos Tsitsipas. A proposito dei primi cinque giocatori del mondo, la situazione resta invariata: Novak Djokovic, battuto in semifinale a Madrid da Alcaraz, si conferma stabile in prima posizione per la 369esima settimana complessiva (record all-time). Subito dopo, a 270 punti di distanza, c'è Daniil Medvedev, prossimo al rientro in campo dopo l'operazione chirurgica per la rimozione di un'ernia. L'altro protagonista della recente finale sul rosso della capitale spagnola, Alexander Zverev, si conferma sul terzo gradino del podio nonostante perda 400 punti. Rafael Nadal (invariato il suo punteggio totale) e Tsitsipas chiudono la top-5. Cambiano le posizioni nei restanti gradini dell'elite mondiale, ma non tutti i protagonisti. L'unico nuovo "ingresso" è quello di Berrettini, ancora fermo dopo l'operazione al polso, che scende all'ottavo posto. Andrey Rublev balza al n.7 scalzando Casper Ruud, che perde tre posizioni e si porta sotto Felix Auger-Aliassime. Uscendo dal discorso sui primi dieci giocatori del ranking, scende dal 12esimo al 13esimo Jannik Sinner poco distante da Hubert Hurkacz (12) e Cameron Norrie (11). Resta invece stabile al 28esimo gradino Lorenzo Sonego, mentre Lorenzo Musetti tocca la miglior posizione della carriera. Reduce dal ritiro a gara in corso negli ottavi di Madrid che lo ha costretto a dare forfait al Masters 1000 di Roma, il classe 2002 balza in avanti di 12 gradini. Il ventenne carrarese è adesso a soli 12 punti dalla 50esima posizione occupata da Ilya Ivashka. Poco dopo Musetti c'è Fabio Fognini, che scende di cinque gradini e si trova adesso al 56° posto. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mc/com 09-Mag-22 13:14

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Europei di calcio non vedenti in Italia, Pancalli “Felice”

0  0,00