Atletica: Tamberi “Obiettivo Mondiale di Eugene, un chiodo fisso”

1 minuto di lettura

L'altista azzurro, oro a Tokyo: "Ho voglia di rimettermi in gioco" ROMA (ITALPRESS) – "Il Mondiale di Eugene? E' quello l'obiettivo, un chiodo fisso sebbene anche il Golden Gala a Roma, con uno stadio pieno, sarà sicuramente uno spettacolo". A parlare, in un'intervista a 'Il Corriere dello Sport, è Gianmarco Tamberi, campione olimpico nell'alto a Tokyo 2020, nonché campione mondiale indoor a Portland 2016 e campione europeo ad Amsterdam 2016. In che condizioni si presenta alle porte della lunga stagione all'aperto è presto detto: "In condizioni convincenti dal punto di vista fisico, dove posso dire di sentirmi in forma – spiega il fuoriclasse marchigiano delle Fiamme Oro – Per ciò che riguarda il peso, l'obiettivo è perdere tre-quattro chili. Sotto l'aspetto tecnico, c'è da livellare la qualità degli allenamenti e questo, al momento, non consente di capire quale potrà essere nell'immediato il rendimento in gara: faccio fatica a ipotizzare quanto potrei arrivare a saltare nei primi appuntamenti». Sotto il profilo mentale, "c'è la voglia di rimettersi in gioco. Ed è tanto, perché dopo l'oro olimpico è subentrata la paura che potesse sopraggiungere quell'appagamento tipico di chi ottiene un risultato così importante. Soprattutto nel mio caso, perché salire sul gradino più alto del podio a Tokyo è stato il coronamento di una lunga rincorsa personale, volta a riprendermi quello che a Rio mi era stato tolto dall'infortunio". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mc/red 10-Mag-22 09:34

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Il V-Day di Putin. Ecco il vero messaggio con buona pace di Biden, Draghi e Zelensky

0  0,00