Calcio: Fifa. Denuncia Cile, aperto procedimento su giocatore Ecuador

1 minuto di lettura

I cileni sostengono che Byron Castillo non avrebbe potuto giocare nella nazionale ecuadoriana ZURIGO (SVIZZERA) (ITALPRESS) – La denuncia della Federcalcio cilena al vaglio della Fifa. La Federazione internazionale ha annunciato di aver aperto un procedimento disciplinare per verificare la veridicità dei documenti che hanno permesso a Byron David Castillo Segura di vestire la maglia della nazionale dell'Ecuador, selezione che ha ottenuto la qualificazione al Mondiale del Qatar chiudendo al quarto posto le qualificazioni sudamericane, mentre il Cile, che ha presentato la denuncia, non si qualificato chiudendo al settimo posto. La federazione cilena ritiene che l'Ecuador avrebbe schierato Byron Castillo in modo irregolare. L'esterno 23enne, nativo di Playas il 10 novembre 1998, per i cileni sarebbe in realtà nato a Tumaco, in Colombia, il 25 luglio 1995. Da qui nasce la richiesta di penalizzare di 8 punti l'Ecuador per le partite nelle quali è stato schierato il giocatore e l'assegnazione di tre punti alle squadre avversarie. Così l'Ecuador scenderebbe al settimo posto, con 18 punti, con il Cile che, con sei punti in più (ovvero gli scontri diretti disputati da Castillo), salirebbe al quarto posto con 25. La Fifa ha studiato la documentazione prodotta dal Cile e adesso invita la Federazione ecuadoriana e quella peruviana a presentare le proprie posizioni alla Commissione Disciplinare, aggiungendo che nei prossimi giorni verranno resi noti ulteriori dettagli. – foto agenziafotogramma.it – (ITALPRESS). ari/red 11-Mag-22 15:29

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Motomondiale: Gp Francia, Bagnaia “Continuare lavoro fatto a Jerez”

Articolo successivo

Palermo Ladies Open trampolino di lancio per le azzurre

0  0,00