Atletica: Marcell Jacobs a Savona, prima volta nei 100 metri dopo Tokyo

1 minuto di lettura

Dopo il forfait di Nairobi per la gastroenterite, il campione olimpico in pista il 18 al Memorial Ottolia ROMA (ITALPRESS) – Non nei 200 metri previsti, bensì nei 100 metri. Ma Marcell Jacobs ci sarà, correrà a Savona, sarà la star del Memorial Ottolia di mercoledì 18 maggio (con diretta su RaiSport dalle 17.25 alle 19). È questa la decisione del campione olimpico dopo lo stop di sabato scorso a Nairobi a causa dei noti problemi gastrointestinali che lo hanno colpito durante la trasferta in Kenya. La scelta è stata comunicata stamattina in conferenza stampa dall'organizzatore del meeting di Savona, Marco Mura: per Jacobs, tornato giovedì agli allenamenti insieme al suo coach Paolo Camossi, sarà la prima uscita sui 100 metri dopo il trionfo delle Olimpiadi di Tokyo con il record europeo di 9.80 nello scorso 1° agosto. Tutti gli occhi del mondo saranno puntati sull'impianto ligure, con il quale il campione olimpico ha un rapporto speciale: è qui che dodici mesi fa ha siglato il primo record italiano della propria carriera, scendendo sotto i dieci secondi per la prima volta con 9.95 e inaugurando la cavalcata che lo ha portato fino alla gloria di Tokyo. La gara dei 100 metri della Fontanassa vedrà ai blocchi di partenza tre dei quattro staffettisti azzurri che hanno conquistato l'oro con la 4×100: annunciata già da settimane la presenza di Fausto Desalu (Fiamme Gialle) e di Lorenzo Patta (Fiamme Gialle), quest'ultimo decollato proprio a Savona nella scorsa stagione con 10.13. In gara anche l'ex primatista d'Europa Jimmy Vicaut e i promettenti azzurri Matteo Melluzzo (Fiamme Gialle), Chituru Ali (Fiamme Gialle) e Wanderson Polanco (Atl. Riccardi Milano 1946). Nella conferenza di stamattina è stata anche annunciato il cast del peso: non mancheranno gli azzurri Zane Weir (Fiamme Gialle), quinto ai Giochi e sesto ai Mondiali indoor, e Nick Ponzio (Athletic Club 96 Alperia), settimo nella rassegna iridata in sala. A sfidarli sarà un nome di spicco della specialità come il tedesco due volte campione del mondo David Storl, oro mondiale nel 2011 e 2013 e argento olimpico a Londra nel 2012. In pedana anche il bosniaco Mesud Pezer e il francese Frederic Dagee. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). ari/com 14-Mag-22 12:25

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Turismo Magazine – 14/5/2022

0  0,00