Calcio: Van Bronckhorst “Cavalcata incredibile, ora chiudere vincendo”

1 minuto di lettura

Il tecnico dei Rangers ottimista alla vigilia della finale di Europa League contro l'Eintracht SIVIGLIA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Idee chiare e voglia di stupire. Giovanni Van Bronckhorst ha costruito con questi ingredienti l'annata dei suoi Rangers. La squadra di Glasgow a Siviglia si gioca l'ultimo atto di un'Europa League che può diventare storica per gli scozzesi. Il tecnico olandese è convinto che si può fare, è ben consapevole che è necessario fare l'ultimo passo per rendere il tutto piacevolmente indimenticabile. "Abbiamo fatto una cavalcata incredibile e sarà una finale fantastica. Ma la finale è bella solo quando la vinci". Lui sa cosa vuol dire vincere, lo ha fatto da calciatore e anche da allenatore e, alla vigilia della finale contro l'Eintracht Francoforte, assicura: "L'umore è molto buono e siamo molto entusiasti di giocare in questa finale. Ci siamo preparati molto bene e siamo pronti per domani. Ho vinto cinque trofei in quattro anni al Feyenoord, ma qui è diverso. È un club in cui ho giocato per tre anni negli anni Novanta e ora sono orgoglioso di guidare i ragazzi in finale. È un'enorme opportunità per ottenere un titolo importante in Europa", spiega l'ex Barcellona che sa anche come si fa a battere le squadre tedesche. "Vedo molte somiglianze con Dortmund e Lipsia. Sono molto ben organizzati e giocano con lo stesso sistema del Lipsia, sono veloci in transizione e possono essere abbastanza pericolosi. Meritano di essere in finale per le grandi prestazioni fatte contro il Barcellona e il West Ham. Anche loro sono qui perché lo meritano. Si affrontano due club con una grande storia e due tifoserie fedelissime, sarà una finale entusiasmante – assicura il tecnico dei Rangers -. Giocheremo sui nostri punti di forza e il giusto equilibrio per avere maggiori chance". In Spagna ha vinto la Champions con il Barcellona da calciatore, vincere un'altra competizione europea da allenatore per lui "significherebbe tanto. Dobbiamo concentrarci sul nostro gioco, sapendo che avremo la spinta dei nostri tifosi – dice l'olandese facendo riferimento all'incredibile esodo dei sostenitori scozzesi -. Viaggiano con noi ovunque andiamo. Ci danno molta energia e domani sarà lo stesso, saranno un fattore come lo sono a Ibrox. Speriamo di farli felici, io sono fiducioso e la mia squadra sa che può giocarsela con chiunque". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). ari/red 17-Mag-22 18:54

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Dal 26 maggio Piazza di Siena ospita l’89° Csio di Roma

Articolo successivo

Tennis: Torneo Ginevra. Cecchinato eliminato al secondo turno

0  0,00