Alonso a Hamilton “Benvenuto nel mio mondo, F1 è sport di squadra”

1 minuto di lettura

Il pilota spagnolo: "Lewis si merita tutto ciò che ha ottenuto in passato" ROMA (ITALPRESS) – A quasi 41 anni, Fernando Alonso può permettersi di filosofeggiare sulla vita e, perché no, sullo sport. Nel nono anniversario della sua ultima vittoria in Formula 1, il pilota spagnolo della Alpine vede nette similutidini tra il suo Mondiale e quello di un big che sembra vivere un momento di appannamento, il suo ex compagno Lewis Hamilton, che con la sua Mercedes sembra fare sempre più fatica a restare nella scia dei più veloci (RedBull e Ferrari in testa). Entrambi in una monoposto poco competitiva e a centro griglia, con più bassi che alti. "Questa è la natura dello sport – dice Alonso alla Bbc – A volte hai una macchina migliore, a volte non hai una macchina così buona e hai ancora bisogno di combattere e fare qualche progresso. Lewis sta guidando bene come negli ultimi otto anni. Stava dominando e battendo tutti i record, e ora è un secondo dietro gli altri. Quindi, welcome in world, Lewis…". "Questa è la F1 – prosegue l'ex ferrarista – Non sarà uno sport leale in termini di numeri, ma è uno sport di squadra più di ogni altra cosa e tendiamo a dimenticarlo, soprattutto quando abbiamo successo. Siamo così felici per quello che stiamo ottenendo che, anche se proviamo a condividerlo con il team, tutti i titoli sono per il pilota". "Si merita tutto ciò che ha ottenuto in passato, ma quest'anno è un buon promemoria del fatto che in tutti quei record e numeri c'è una parte importante, e cioè la macchina – conclude Alonso – Credo ancora però che Lewis, alla fine, terminerà il Mondiale davanti a Russell. Quando le cose saranno più complicate o se ci saranno situazioni difficili da affrontare, Lewis avrà ancora più esperienza e forse più talento". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mc/red 19-Mag-22 10:12

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ucraina, Draghi “Fare ripartire il prima possibile i negoziati”

Articolo successivo

Da Cirino Pomicino la “controstoria” della Seconda Repubblica

0  0,00