Mbappè in stile LeBron, domenica “The Decision”: Psg o Real

2 minuti di lettura

ROMA (ITALPRESS) – Nell'estate 2010 un 25enne LeBron James, dopo sette stagioni a Cleveland, si presentò in diretta in tv per annunciare la sua scelta di trasferirsi a Miami. La trasmissione fu intitolata "The Decision" e calamitò l'attenzione mondiale visto che all'epoca LeBron era già soprannominato "Il Prescelto" ma non aveva ancora vinto il titolo. Nella bacheca di Kylian Mbappè, anni 23, figurano una Coppa del Mondo e una Nations League conquistate con la Francia e svariati trofei nazionali ma non ancora quella Champions che all'ombra della Torre Eiffel è diventata quasi un'ossessione. E domenica si saprà finalmente se il Psg continuerà a inseguirla con o senza la sua stella. La telenovela legata al futuro di Mbappè, infatti, è ormai ai titoli di coda anche se forse sarebbe meglio parlare di giallo o thriller visto che il finale è tutto da scoprire. Ma servirà soltanto ancora un po' di pazienza. "L'Equipe" si dice sicura che l'annuncio del giocatore, in scadenza di contratto col Psg, arriverà questo weekend, dopo l'ultima di campionato col Metz di domani. È presumibile, dunque, che domenica l'attaccante scioglierà le sue ultime riserve. Del resto la scorsa settimana, a margine della consegna degli Oscar del calcio francesi, Mbappè stesso aveva ammesso che la decisione era quasi presa e che l'avrebbe comunicata prima del raduno con la nazionale, fissato per il 28 maggio. Ma dove giocherà nella prossima stagione? I colpi di scena non sono esclusi. La scorsa estate Mbappè aveva chiesto al Psg di essere ceduto, rifiutando il rinnovo del contratto che scade il 30 giugno: sullo sfondo il Real Madrid, arrivato a presentare un'offerta in tripla cifra (l'ultima da 200 milioni) per il suo cartellino. Ma la proprietà qatariota ha fatto muro, convinta che nei mesi a seguire gli avrebbe fatto cambiare idea. Ora la palla passa al giocatore, che dovrà scegliere se continuare a Parigi o fare le valigie per la Spagna. Fino a qualche settimana fa il suo arrivo a Madrid era quasi scontato, col Real forte della volontà del calciatore di vestire la camiseta blanca. Fra l'altro anche gli ultimi due nodi della trattativa, rivela "Marca", sarebbero stati risolti, ovvero il bonus alla firma (intesa per 130 milioni) e diritti di immagine (per oltre il 60% resteranno a Mbappè, concessione che non era stata fatta a Cristiano Ronaldo). Ma non c'è niente di firmato ed ecco che a Madrid temono la beffa, come quando nel 2017 Mbappè, allora al Monaco, fu sul punto di andare al Real salvo poi decidere di accettare l'offerta parigina. Martedì, fra l'altro, il giocatore si sarebbe confrontato col suo entourage e poi col Psg, prendendosi ancora qualche giorno. La Champions è il grande sogno di Kylian, che però non crede nè in Leonardo, nè in Pochettino e chiede altri rinforzi. Su quello che gli ha proposto la società francese in termini di progetto, al di là delle cifre faraoniche circolate in questi giorni, non si sa molto. Di sicuro manca ormai poco per conoscere il futuro del LeBron James del calcio. – foto Image – (ITALPRESS). glb/red 20-Mag-22 10:40

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Balneari: Draghi perde la pazienza e minaccia, ma il Pnrr non c’entra

Articolo successivo

Assunzioni in crescita nei primi due mesi del 2022

0  0,00